Sette corpi ritrovati sul luogo di un incidente in elicottero in Italia

I soccorritori hanno trovato i corpi di sette persone uccise in un incidente in elicottero in Italia, hanno detto le autorità locali sabato, due giorni dopo la scomparsa dell’aereo dagli schermi radar.

L’elicottero era decollato giovedì da Lucca in Toscana e si stava dirigendo verso la città settentrionale di Treviso quando si è perso a causa del maltempo in una zona remota.

I soccorritori hanno trovato i corpi dei sette passeggeri dell’elicottero, quattro cittadini turchi e due cittadini libanesi, che erano in viaggio d’affari in Italia.

“Insieme al pilota italiano”, ha detto in un comunicato il sindaco di Modena.

Il comunicato afferma che l’elicottero è stato ritrovato in una zona montuosa al confine tra la Toscana e l’Emilia-Romagna.

Nell’ambito delle indagini sull’incidente, i pubblici ministeri hanno transennato l’area.

“Abbiamo preso le coordinate, siamo andati sul posto e abbiamo trovato tutto bruciato. L’elicottero si trova praticamente all’interno di un burrone, vicino a un ruscello”, ha detto uno dei soccorritori in un video pubblicato sull’account Twitter dell’Aeronautica Militare Italiana.

Uomini d’affari turchi lavoravano per Eczacibasi Consumer Products, una filiale del grande gruppo industriale turco Eczacibasi.

La società ha dichiarato in un comunicato che stavano entrambi partecipando a una mostra delle tecnologie della carta in Italia.

Una persona vicina alla questione ha detto a Reuters che l’AW119 Koala è stato costruito dalla squadra di difesa di Leonardo.

L’agenzia di stampa ANSA ha riferito che è di proprietà della società di trasporti e manutenzione aeronautica Avio Helicopters, con sede a Thiene, nel nord Italia.

Non è stato possibile raggiungere Avio Helicopters per un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.