Schlein avverte: “In Italia ci sono troppi poveri”

Segretario del Partito Democratico, Ellie SchleinIn un'intervista a “Manifesto” commenta gli ultimi dati Istat che indicano povertà e, in particolare, calo del potere d'acquisto dei salari dei lavoratori poveri: “Un quadro drammatico, non fa per me. Un messaggio: in Italia ci sono 5,7 milioni di poveri”. persone, cancellare il reddito di cittadinanza è stata una follia della Meloni, 2020 E l'Istat certifica che tra il 2022 questo strumento ha tolto dalla povertà 1,3 milioni di famiglie È stato migliorato – aggiunge -, reso più accessibile, ma non c'è niente che lo sostituisca: in termini di proprietà, la povertà è un errore, non un problema sociale”.

Da qualche tempo il partito Democratico Sottolinea il salario minimo: “In tre anni i prezzi sono aumentati del 17%, i salari sono aumentati del 4,7% e la classe operaia è diventata più povera che in qualsiasi altro paese europeo: i nostri salari sono più bassi che nel 1990”. Schlein osserva: “5 milioni di lavoratori aspettano con urgenza il rinnovo del contratto, quelli che sono stati rubati devono essere restituiti, e poi c'è la proposta di tutti i partiti di opposizione per un salario minimo di 9 euro l'ora. Firme per una disegno di legge popolare, che è in 22 paesi europei”.

Se non viene accettato è evidentemente perché non conviene a qualcuno: “Non conviene agli azionisti, M.Eloni vuole proteggere, voltando le spalle a 3,5 milioni di lavoratori. Ma sono sicuro che questa volta sarà ancora più difficile per loro smentire una legge popolare con migliaia di firme: il salario minimo è apprezzato dal 70 per cento degli italiani, compresi molti elettori”, conclude Schlein.

READ  Si intensifica la cooperazione Italia-Africa con un programma da 5 miliardi di euro su energia e migrazione

Leggi anche altre notizie Novità Nova

Clicca qui e ricevi aggiornamenti su WhatsApp

Seguici sui canali social di Nova News Twitter, LinkedIn, Instagram, telegramma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *