Roma è una dolce Roma per la hit pop italiana

Vuoi saperne di più?

Apprezziamo i nostri contenuti e l’accesso a tutto il nostro sito è disponibile solo con un abbonamento. Il tuo abbonamento ti dà diritto ad accedere al nostro sito Web 7 giorni su 7 e a ricevere una copia digitale completa del giornale di quella settimana da leggere sul tuo PC/Mac o dispositivo mobile. Inoltre, il tuo abbonamento include l’accesso alle copie d’archivio digitali dal 2006.

Vuoi leggere solo una rivista? Nessun problema puoi iscriverti per una settimana (o più se vuoi).

Problemi di accesso e necessità
Assistenza tecnica? Clicca qui

Iscriviti ora

All’alba della domenica sulla Città Eterna, l’opinione condivisa tra gli esperti di golf era che l’ultimo round del DS Autobiles Italian Open sarebbe stato una sparatoria diretta tra il grande Rory McIlroy e il neo-incoronato campione degli US Open Matt Fitzpatrick. Inizieranno con le quote per il quarto round nel girone finale e dopo una battaglia pesante tra queste due leggende, una di loro sarà incoronata campione domenica sera.

Poi un 26enne di nome Robert MacIntyre è arrivato da Oban e ha stracciato la sceneggiatura nel modo più spettacolare.

Il successo di Pop a Roma Sunshine è stato inaspettato e glorioso. Sebbene abbia mostrato una buona forma nelle ultime settimane, la sua forma in questa stagione è stata a miglia di distanza dal suo meglio. Dopo un brutto risultato la scorsa settimana al BMW PGA Championship, ha fatto una figura frustrata e ha dichiarato: “Lo stesso vecchio Bob… non è abbastanza buono”.

Ritornare da quella delusione per girare un 64esimo giorno finale, tre colpi su due dei migliori giocatori del mondo e rivendicare una seconda vittoria nel DP World Tour sette giorni dopo è stato davvero straordinario. Il capitano della Ryder Cup Luke Donald sta tenendo d’occhio Bob quando si svolgerà l’evento del prossimo anno.
Se il mancino ha sentito quella pressione, l’ha nascosta, e in alcuni dei migliori campi da golf visti in tour quest’anno, è andato alla curva nel 29 per aprire un vantaggio di due colpi sui suoi illustri rivali. Indietro nove. Bob ora è passato da cacciatore a cacciatore, ed è inevitabile che sia McIlroy che Fitzpatrick – insieme al francese Victor Perez – ricomincino ad attaccare.

READ  Nuovo dpcm, faq: Può andare nelle seconde case - Notizie

I successivi spauracchi a 14 e 15 hanno visto l’uomo dell’Open cadere brevemente dalla vetta della classifica, ma un brillante birdie a 16 lo ha visto salire di nuovo in cima. Il nostro uomo, sapendo che doveva fare la sua ultima buca per avere qualche possibilità di vittoria, ha scatenato un drive laser di 358 yard nel mezzo del fairway. Un seguito con uno dei suoi migliori colpi di ferro nella parte anteriore del green sul par cinque ha fornito lo slancio. Con due putt successivi, Bob ha registrato il suo punteggio più basso della settimana e ha chiuso a -14. Quando prima McIlroy e poi Perez sono caduti nelle buche di chiusura, è rimasto solo Fitzpatrick a negare la vittoria allo scozzese. Dopo uno spauracchio del 17, l’inglese aveva bisogno di birdie l’ultimo per forzare uno spareggio. Dato che era il principale vincitore, Fitzpatrick ha ottenuto almeno un ronzio, ed entrambi i giocatori devono mantenere i nervi saldi e prepararsi a giocare di nuovo uno spareggio a morte improvvisa del vincitore-prende tutto nella 18a partita.

In mezzo alla tensione snervante, Fitzpatrick ha sbattuto le palpebre al primo, ha mandato il suo tee shot in profondità nel rough e avrebbe potuto rendere il suo secondo green troppo difficile. Nel frattempo, Bob ha trovato il bordo del green in due su una copia carbone della sua ultima buca. Ha poi giocato un delizioso chip vicino alla coppa e il birdie putt di Fitzpatrick è scivolato oltre la buca, lasciando l’uomo Open con un putt di due piedi a vincere. In seguito ha ammesso: “In piedi sul putt … oscillavo come una foglia e pensavo: “Come faccio a portare la palla in buca?”. Basta crederci.’ Credimi, quello che ha fatto è stato un meraviglioso successo.

READ  La vittima dell'accoltellamento della Columbia è arrivata a New York 24 ore prima dell'attacco

Quando ha lasciato il green su Sky Sport, Bob è riuscito a tenere sotto controllo le sue emozioni mentre spiegava quanto fosse stata difficile questa stagione.

«Due o tre mesi fa sono sceso e sono uscito. Non so cosa sto facendo, non so dove andare. Ma ho parlato con le persone giuste e ho iniziato a lavorare con (allenatore) Simon Shanks. Ho appena fatto due colpi di golf perfetti e un sacco di duro lavoro è stato dedicato a questo: il mio caddy Mike, Stuart Morgan Performance, la famiglia, gli amici, assolutamente tutti.’

Ha aggiunto: “Il mio atteggiamento è che il dramma è andato un passo avanti e viene mostrato oggi. Ho fatto un tiro formidabile sul 15 per spauracchio, ma ero contro il muro. Ma abbiamo scavato e ho avuto un atteggiamento testardo: non mollare mai. Io rispondo.’

Alla domanda sull’importanza della qualificazione per la Ryder Cup del prossimo anno, ha risposto: “Questo è il mio obiettivo principale, il mio unico obiettivo”.

Bob è ammirato da tutte le persone giuste, con il capitano Luke Donald che ha twittato le sue congratulazioni, dicendo che la sua vittoria ha mostrato “molto coraggio e determinazione”.

Quando un ragazzo dell’Open si unisce a artisti del calibro di Sandy Lyle e Sam Torrance come vincitori dell’Open d’Italia, può riflettere sui quattro giorni a Roma che hanno mostrato abilità, coraggio, grinta e determinazione in egual misura. È stata una stagione difficile, ma Bob McIntyre sta gradualmente tornando al suo posto, uno dei migliori golfisti del mondo.

Una volta che i festeggiamenti si placano, Bob si dirige a Parigi per gli Open di Francia giovedì prima di tornare in Scozia per l’Alfred Dunhill Championship la settimana successiva.

READ  Dov'è la catena montuosa italiana Freeze the Fear con Wim Hoff?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.