Ricarica USB fai-da-te nel modo giusto

Da quando USB 1.1 è stato ampiamente adottato negli anni ’90, USB è diventata la versione di fatto Standard per collegare la maggior parte delle periferiche ai nostri computer di tutti i giorni. La revisione più recente della tecnologia è stata USB 4, che ha spinto le sue capacità di velocità dei dati a 40 Gbit/s. Questa quantità di throughput è sbalorditiva rispetto alle velocità USB 1.x che erano di tre o quattro ordini di grandezza inferiori rispetto alle velocità USB 1.x. Ma la velocità dei dati non è stata l’unica cosa che è cambiata con le specifiche USB. Anche la quantità di elaborazione dell’energia che potevano fare aumentava di ordini di grandezza Questo caricabatterie USB fai-da-te dimostra collegando circa 200 W a più dispositivi contemporaneamente.

La costruzione ci viene da [tobychui] chi non solo aveva bisogno di una ricarica USB rapida per i propri dispositivi in ​​movimento, ma voleva anche costruire da sé il caricabatterie rapido e che il caricabatterie fosse compatto pur utilizzando componenti in silicio invece dei più moderni nitruro di gallio Soluzione. La sua soluzione è stata quella di utilizzare un alimentatore a 24 V accoppiato a due moduli regolati personalizzati per installazioni di pannelli solari per fornire una quantità sorprendente di energia a molti dispositivi contemporaneamente. Il caricabatterie è ancora relativamente piccolo e costa circa $ 30.

Parte di ciò che rende possibili tali costruzioni è lo standard USB Power Delivery (PD), che ha consentito a tutti i tipi di elettronica di passare a USB per le proprie esigenze di alimentazione piuttosto che ottenere l’alimentazione da mattoni o verruche dedicati, proprietari e/o di bassa qualità . In effetti, puoi persino usare questa tecnologia per fare cose Come caricare le batterie al litio.

READ  Microsoft conferma che i giochi saranno presto disponibili su Xbox Game Pass • Eurogamer.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.