Requisiti di avvio sicuro TPM di Windows 11 rivelati nella vecchia versione di Windows 10

Nel giugno dello scorso anno, quando Microsoft ha annunciato per la prima volta Windows 11, la società ha messo a requisiti minimi di sistema per il nuovo sistema operativo. Allora, questi severi requisiti hanno causato molto scalpore da allora Alcune generazioni di vecchie CPU È stato ritenuto non supportato per Windows 11. Sebbene la società abbia successivamente modificato l’elenco delle CPU compatibili da aggiungere Alcuni modelli IntelAltre necessità come Trusted Platform Module (TPM) versione 2.0 o Platform Trust Technology (PTT) con stato Intel e Secure Boot sono rimaste invariate. anche qualche gioco Come coraggiosobloccato su sistemi privi di TPM 2.0 e Secure Boot per forzare misure antifrode.

Microsoft ha poi spiegato in dettaglio come queste tecnologie, come TPM 2.0 e Virtualization-Based Security (VBS), hanno preso il sopravvento. La sicurezza di Windows 11 al livello successivoE anche Dimostrare un attacco hacker riuscito al sistema Con TPM e altre funzionalità di sicurezza disabilitate.

Nel caso ti stavi chiedendo quando il gigante di Redmond ha iniziato ad aggiungere questi requisiti su Windows 10, il prolifico utente di Twitter e leaker Xeno ha scoperto il cambiamento. All’interno della costruzione 21327 per la prima volta. Questo era disponibile in appraiserres.dll in Windows 10 versione 21327.

Parlando di valutazioni di file DLL, c’è un file La soluzione per aggirare Verifica dei requisiti di sistema su Windows 11 che includeva sostanzialmente l’eliminazione di questo file.

READ  Samsung interrompe le vendite di Galaxy Z Fold 2 in attesa di Z Fold 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.