Raid russo in un magazzino postale in Ucraina uccide 6 persone

Secondo l’ufficio del procuratore generale, le forze russe nella regione di Belgorod a nord di Kharkiv hanno lanciato missili S-300, due dei quali hanno colpito il magazzino.

“I rottami sul posto continuano ad essere analizzati per determinare il numero esatto dei feriti e dei morti”, ha detto il portavoce dell’ufficio Dmytro Chubenko alla radio statale ucraina Sospilin.

Domenica, separati attacchi russi contro villaggi vicino alla città ucraina di Bakhmut, devastata dalla guerra, hanno ucciso almeno due persone, hanno detto i funzionari.

Sia Kiev che Mosca si stanno preparando ad affrontare un rigido inverno, mentre l’Ucraina avverte di nuovi attacchi alle sue infrastrutture energetiche e la Russia deve affrontare un contrattacco ucraino per riconquistare il territorio.

Avdiivka “protetto”

Nel suo discorso di domenica sera, Zelenskyj ha affermato che le posizioni ucraine intorno alla città di Avdiivka, situata in prima linea nella regione orientale di Donetsk, erano “protette”.

La città è stata al centro di intensi combattimenti nelle ultime settimane, con entrambe le parti che lottano per fare progressi. Lo stato maggiore ucraino ha dichiarato venerdì che la Russia ha intensificato il suo attacco militare su Avdiivka nel tentativo di accerchiarla e prenderla.

“Le direzioni Avdiivka e Marinka sono particolarmente difficili”, ha detto Zelenskyj. “Molti attacchi da parte dei russi. Ma le nostre posizioni sono protette”.

Avdiivka è diventata il simbolo della resistenza ucraina dal 2014, dopo essere caduta per un breve periodo nelle mani dei separatisti sostenuti dalla Russia.

Si trova a soli 15 chilometri (nove miglia) dalla città di Donetsk, controllata da Mosca, la capitale della regione di Donetsk che la Russia aveva dichiarato lo scorso settembre di voler annettere.

READ  Biden ospita la prima conferenza stampa sotto la pressione dell'immigrazione, Guns - Live | Notizie dagli Stati Uniti

I soldati ucraini si stavano preparando per un nuovo attacco dopo il fallito attacco russo all’inizio di questo mese, utilizzando colonne di veicoli blindati e carri armati da tre lati.

Costruita attorno a un’enorme cokeria, la popolazione prebellica di Avdiivka era di circa 30.000 abitanti.

Circa 1.600 persone, secondo le autorità locali, vivono ancora in scantinati trasformati in rifugi antiaerei.

Il centro della città è stato completamente distrutto a causa dei bombardamenti giornalieri dell’artiglieria russa e della campagna di bombardamenti aerei che va avanti da mesi.

Missili di Crimea

Domenica, le forze russe hanno abbattuto tre missili mirati alla penisola di Crimea, che Mosca ha annesso all’Ucraina nel 2014, ha detto un funzionario russo.

La penisola è importante per l’offensiva russa, sia per rifornire le forze nell’Ucraina meridionale sia per effettuare attacchi missilistici dal mare.

È un obiettivo regolare di Kiev e gli attacchi alle strutture militari si sono intensificati mentre l’Ucraina si impegna a riconquistare la penisola.

“Tre missili nemici diretti verso la penisola di Crimea sono stati abbattuti” nella regione di Kherson, ha detto sull’app Telegram il funzionario nominato da Mosca, Vladimir Saldo.

L’Ucraina ha dichiarato domenica di aver distrutto un missile guidato e tre droni lanciati dalle forze russe.

Il mese scorso, l’Ucraina ha lanciato un attacco missilistico senza precedenti contro il quartier generale navale della penisola.

Mosca ha affermato che un soldato russo era disperso dopo l’attacco, che ha causato gravi danni all’edificio, mentre Kiev ha affermato che l’attacco ha ucciso più di 30 ufficiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *