Putin avverte la Finlandia che abbandonare la neutralità sarebbe un errore

hIl presidente di Ongary, Katalin Novak, al suo insediamento sabato, ha condannato l’invasione russa dell’Ucraina e ha detto che il suo primo viaggio l’avrebbe portata in Polonia, in un apparente gesto di ricucire i legami con Varsavia.

Il rifiuto dell’Ungheria di inviare spedizioni di armi nella vicina Ucraina e la sua opposizione al pianificato embargo dell’Unione Europea sulle importazioni di petrolio russo hanno pesato sulle relazioni tra Budapest e Varsavia, i cui governi nazionalisti sono stati a lungo alleati nell’Unione Europea.

Novak, ex deputato di Fidesz e alleato del primo ministro Viktor Orban, è stato eletto alla carica di presidente in gran parte cerimoniale a marzo, poco prima che Orbán ottenesse un’altra vittoria schiacciante alle elezioni del 3 aprile.

Novak, la prima donna a ricoprire la presidenza dell’Ungheria, è stata vicepresidente di Fidesz ed è stata ministro degli Affari familiari nel precedente governo di Orbán.

“Martedì 17 maggio mi recherò a Varsavia per incontrare il Presidente del popolo polacco. Signor Presidente, caro Andrzej (Duda), la ringrazio per avermi dato l’opportunità di parlare come si conviene agli amici!” Nel suo discorso inaugurale, ha detto la signora Novak.

“Condanniamo l’aggressione di Putin e l’invasione armata di un Paese sovrano. Rifiutiamo per sempre ogni sforzo volto a restaurare l’Unione Sovietica”, ha aggiunto.

READ  Adolescenti della Florida arrestati dopo che l'incidente ha lasciato due alligatori appesi al finestrino di un camion | Florida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.