Processo dal vivo per il furto di denaro di Trump: David Pecker descrive in dettaglio i complotti “cattura e uccidi”.

La corte è tornata in seduta, ed ecco cosa ti sei perso se stavi solo ascoltando.

La corte si è concentrata sul testimone David Pecker, ex editore di tabloid come The National Enquirer. Presumibilmente avrebbe pagato due somme di denaro a Donald Trump in uno schema “catch and kill”.

Ancora più importante, ha rivelato per la prima volta come ha appreso che Stormy Daniels stava cercando di vendere il suo account per un presunto appuntamento con Trump per $ 120.000.

Pecker ha detto di aver chiesto a Michael Cohen, ex avvocato di Trump, di gestire lui stesso la questione.

L’ex editore di giornali scandalistici ha affermato di essere preoccupato per il potenziale finanziamento della campagna elettorale e per le questioni legali basate sulle elezioni a causa dei suoi precedenti sforzi per sopprimere storie che potrebbero danneggiare Trump.

Un caso specifico citato è stato il pagamento di 150.000 dollari all'ex modella di Playboy Karen McDougal per la sua storia di una presunta relazione con Trump.

I pagamenti segreti non sono illegali, ma l'accusa sta cercando di mostrare un modello di comportamento per dimostrare la propria tesi.

Affermano che Trump abbia registrato fraudolentemente l’accordo sui libri contabili della sua azienda come spesa legale, quando in realtà sostengono che stesse pagando Cohen per i pagamenti segreti.

L'accusa ha detto alla giuria che si trattava di “frode elettorale pura e semplice”.

Trump si è dichiarato non colpevole.

READ  Il conflitto dell'UE scoppia mentre l'Ungheria attacca la "coloniale" Bruxelles dicendoci come vivere le nostre vite | mondo | notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *