Prabal Gurung invia ‘Love Song from New York’ nella patria del Nepal

NEW YORK (Associated Press) – Prabal Gurung ha unito il suo amore per la sua New York City adottiva e il suo nativo Nepal in una sfilata della settimana della moda con stampe floreali psichedeliche intrise di spigoloso New York.

Gurung ha lasciato i temi più politici di alcuni dei set precedenti per un’atmosfera da viaggio da sogno nello spettacolo di mercoledì agli Spring Studios nel centro di Manhattan. Il designer ha sposato stampe e tessuti tinti in massa dal Nepal con un tocco newyorkese: camicette di seta fluide, abiti midi aderenti e stivali alti fino alle cosce.

“È una canzone d’amore da New York al Nepal”, ha detto Gurung in un’intervista prima dello spettacolo. “È una celebrazione delle donne qua e là”. Il designer, nato a Singapore e cresciuto in Nepal, ha detto nelle note dello spettacolo che a causa della pandemia sono passati diversi anni da quando è tornato a casa.

“Per la mia patria è una passione insaziabile, ma la visito ancora nei sogni ad occhi aperti, nei ricordi d’infanzia e negli album fotografici cari”, ha detto. Ha osservato che “la bellezza della mia patria è spesso trascurata e con essa le sue donne sono trascurate. Pertanto, cerco di raccontare la storia visibile delle luminose e gloriose donne celesti che caratterizzano la nazione”.

I design sono passati da una tavolozza di toni gioiello a tocchi di colore brillante. Gurung ha detto di aver immaginato “le donne del villaggio nepalese … reinventate nell’ambiente cosmopolita di New York di sognatori impossibili”.

Il filo conduttore erano i dettagli ritagliati sul davanti e sul retro dei suoi modelli, che ricordano le mode che sono diventate popolari tra i Gen Z. Ma per Gurung, il look attillato portava un’associazione più emotiva, i ritagli erano un gioco sulle tradizionali camicette indossate dalle donne nepalesi.

READ  Euro 2020: l'Italia non è ancora finita, dice Mancini

Mentre la collezione di Gurung presentava alcuni stili eccitanti, ha mostrato il suo lato giocoso mettendo in risalto il fiore nazionale del suo paese, il rododendro. In Nepal, ha detto Gurung, i fiori fucsia ricoprono le montagne, offrendo un’esperienza quasi meravigliosa durante le escursioni.

Gurung ha detto che in questa stagione voleva ispirare i suoi fan a sognare e viaggiare, specialmente ora, due anni dopo la pandemia.

“Cammino sempre sulla linea sottile tra speranza e pragmatismo”, ha detto.

Unisciti alla conversazione

Le conversazioni sono le opinioni dei nostri lettori e sono soggette a codice di comportamento. La star non approva queste opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.