Polonia, Stati Uniti, Grecia e Italia sono i “fortunati perdenti” nelle semifinali della United Cup

Polonia, Stati Uniti e Grecia hanno vinto le loro finali cittadine mercoledì per passare alle semifinali della United Cup inaugurale, dove saranno raggiunte dall’Italia ‘fortunata perdente’.

Matteo Berrettini ha superato gli italiani nella finale di Brisbane con una straordinaria vittoria in tre set su Hubert Hurkacz, ma sono stati i polacchi a passare il turno vincendo il pareggio 3-2.

In semifinale la Polonia affronterà gli Stati Uniti, che hanno battuto la Gran Bretagna a Sydney, mentre le azzurre affronteranno la Grecia, che ha battuto la Croazia 3-2 nella finale di Perth.

Giovedì è il giorno libero, consentendo a tutte le squadre di recarsi a Sydney, dove venerdì iniziano le semifinali.

La Polonia è entrata nella sua tesa battaglia con gli italiani grazie alla vittoria nel decisivo doppio misto, quando Iga Swiatek e Horkacz si sono combinati nel bel mezzo di una pausa per la pioggia battendo Lorenzo Musetti e Camila Rosatello 6-1 6-2.

“La partita di oggi è stata molto stressante perché noi [don’t] Di solito gioco il doppio misto “, ha detto Swiatek. “Ma sono molto felice perché sono stato in grado di giocare una partita solida e Hubi stava spingendo i nostri avversari e rendendomi le cose facili”.

Musetti ha prodotto una prestazione quasi impeccabile servendo contro Daniel Michalski per portare l’Italia in vantaggio nella prima partita di singolare della giornata.

Il 20enne Musetti, che è salito al numero 23 del mondo nel 2022, ha superato 17 vincitori battendo Michalsk 260esimo in classifica vincendo 6-1, 6-1 in soli 57 minuti.

“Ero molto concentrato oggi sulla partita e il servizio è stato davvero buono”, ha detto. “Ma ad ogni tiro ho avuto un ottimo feeling con la palla, quindi penso di aver giocato la miglior partita finora”.

READ  Notizie calciomercato Everton - Ultime notizie Asmir Begovic, posizione Kalidou Koulibaly, Denzel Dumfries si rafforza

Berrettini, che è uscito dalla top 10 dopo essere salito a sei al mondo, ha ottenuto un’impressionante vittoria per 6-4, 3-6, 6-3 sul numero 10 del mondo Paul Hurkacz, suggellando due vittorie per gli italiani.

Tuttavia, le loro donne hanno avuto meno successo con Martina Trevisan e Lucia Bronzetti che sono state sopraffatte rispettivamente dai set di fila dalla numero uno al mondo Swiatek e dall’astro nascente Magda Linette.

“Vincere come squadra è qualcosa di speciale”, ha detto Hurkacz. “Avere Iga come partner nel modo in cui colpisci la palla, è fantastico. Le ragazze hanno sicuramente guidato la squadra oggi, quindi grazie per questo”.

Progressi degli Stati Uniti

E a Sydney, la numero tre del mondo Jessica Pegula degli Stati Uniti ha preso un vantaggio di 2-1 sulla Gran Bretagna quando ha battuto Harriet Dart 6-2, 6-0.

Pegula è stata spietata nella sua demolizione di 57 minuti del Dart al 98 ° posto.

“Penso di aver fatto tutto molto bene oggi – alcuni giorni il fuoco si spegne e ti senti davvero bene”, ha detto.

Madison Keys ha dato agli Stati Uniti un vantaggio iniziale prima che Cameron Norrie colpisse di nuovo vincendo una partita di alta qualità contro Taylor Fritz.

Keys ha ceduto il primo set a Katie Swan prima di riprendersi vincendo il combattuto match 2-6, 6-3, 6-4.

Nouri e Fritz hanno giocato un incontro avvincente che è stato in bilico fino a quando il britannico ha rotto sul 4-4 nel set finale e poi ha servito fino a vincere 6-4, 5-7, 6-4.

Francis Tiafoe ha raggiunto la vittoria per 3-1 con una vittoria per 3-6 7-5 6-3 su Dan Evans.

READ  L'ex pilota di F1 Kovalainen è in cima alla lista degli iscritti al Rally del Giappone

“Ogni volta che giochiamo, andiamo in guerra”, ha detto Tiafoe. “È venuto molto caldo.

“Ho servito bene e sono solo felice di uscirne. Sono contento che gli Stati Uniti continuino a progredire”.

Pegula e Fritz hanno vinto 4-1, battendo Dart ed Evans 6-4, 6-4 nel doppio misto.

Granuli greci

Maria Sakkari e Stefanos Tsitsipas hanno guidato la Grecia nella finale della maratona, che si è conclusa poco prima di mezzanotte, battendo la Croazia 3-2 a Perth.

Il numero sei del mondo Sakari e Stefanos Tsitsipas, la testa di serie numero quattro nel gioco maschile, si sono combinati per sconfiggere Petra Martic e Borna Jogo 7-6 (8/6), 6-4 per suggellare la vittoria a tarda notte.

“Sono felice che siamo riusciti a raggiungere questo obiettivo. Sono orgoglioso della squadra”, ha detto Tsitsipas, “I combattenti sono ciò che ci distingue”.

La croata Donna Vekic aveva iniziato battendo la greca Despina Papamichael, perdendo solo due incontri. Tsitsipas ha ottenuto una volta per la Grecia, fermando Borna Coric 6-0, 6-7 (4/7/, 7-5).

I croati si sono portati in vantaggio per 2-1 grazie a un vincitore di Gojo, 6-4, 6-2 contro Stefanos Sakellaridis, classificato 803, prima che Sakkari pareggiasse la partita con una vittoria per 6-3, 6-3 su Martic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.