PlayStation 3: Inseguendo un sogno a 1080p, parte 3 – Gran Turismo 5 e Standalone Explosion

Benvenuti nella terza parte del più grande episodio di DF Retro che abbiamo mai prodotto: uno sguardo annuale alle prestazioni dei giochi a 1080p su PlayStation 3. Lanciato nel 2007 per promuovere l’allora esclusiva interfaccia HDMI digitale, Sony ha inserito i giochi Full HD a più livelli su The Cell testa del processore e “Reality Synthesizer” RSX come i principali punti di forza della console di terza generazione. Ovviamente, sappiamo tutti come è andata a finire: sia le macchine Sony che Microsoft riproducono regolarmente i titoli più avanzati a meno di 720p, spesso con prestazioni discutibili, quindi cosa è successo al sogno a 1080p?

Nelle prime due parti dell’indagine di John Linneman, abbiamo coperto i primi quattro anni del ciclo di vita del Triple e siamo passati al 2010, e le fortune complessive di PlayStation 3 hanno continuato a migliorare. Il supporto della rampa di lancio – quello che era all’epoca – il controller di movimento più avanzato nello spazio console, alimentato da esperienze 3D stereoscopiche, si è rivelato un accoppiamento di breve durata ma comunque formidabile. Oltre all’ottimo spettacolo dell’E3, la PS3 aveva un bell’aspetto.

Tuttavia, è giusto dire che è stato un anno sbagliato per i giochi a 1080p sul sistema, con solo Scott Pilgrim che ha salvato la pixel art più nitida del mondo, Castle Crashers e i modelli 3D/FMV di Soldner X2 che supportano l’uscita full HD, insieme alla splendida scimmia dell’isola rimasterizzare.

La terza parte del più grande progetto di DF Retro fino ad oggi, Disegnare giochi Full HD per PlayStation 3, qui copre il periodo 2010-2012.

Tuttavia, il sogno di 1080p non morirà, ed è stato mantenuto in vita dal – finalmente – rilascio di Gran Turismo 5. Mezzo decennio di sviluppo, si sentiva che Polyphony Digital ha spinto al massimo con quel sogno. – Potrebbe essere troppo difficile. Lontano dal separatore auto/auto di lusso standard (quest’ultimo è essenzialmente i modelli PS2 leggermente migliorati), l’ambizione di Polyphony non è stata eguagliata dalla potenza della console. Il rendering a 1080p è stato ottenuto a 1280 x 1080 con ridimensionamento del paesaggio, lo screen tearing era sempre presente sui percorsi impegnativi, mentre le fasi con condizioni meteorologiche dinamiche e illuminazione sembravano brutte con trasparenza ed effetti ombra a risoluzione inferiore. Una modalità alternativa a 720p, accessibile tramite l’impostazione dell’uscita video della console, ha aumentato la risoluzione a 4x MSAA con prestazioni 2x equivalenti e aumentata.

READ  Blue Box Game Studios si scusa per un messaggio di Silent Hill che ha giudicato male

È giusto dire che è stato un anno riposante per i giochi a 1080p, ma il 2011 ha visto un enorme miglioramento, anche se la stessa Sony ha vacillato a causa del massiccio hack di PSN e del successivo spegnimento. Ovviamente, la qualità variava: la modalità HD della Spliter Cell Trilogy era imbarazzante per un frame rate basso, in netto contrasto con l’impressionante lavoro di commutazione di God of War Origins di Ready at Dawn, che ha sapientemente rielaborato i suoi titoli PSP in full HD a 60fps Il secondo, con modalità 3D stereoscopiche opzionali, non è da meno.

La seconda parte del look retrò di DF Retro alla libreria full HD di PlayStation 3 include uno sguardo a WipEout HD, tra molti altri titoli, ma quanti ne ha ciascuna PS?.

La qualità non si è fermata qui: Rayman Origins ha visto un’impressionante resa dell’arte 2D a 1080p60 che sembra ancora fantastica oggi, mentre Daytona USA ha fornito la massima risoluzione e frame rate completo della classica macchina arcade, rovinata solo da una scarsa implementazione della mappatura. Pixel Junk Shooter 2 e Pixel Junk Side-Scroller hanno continuato a Q-Games per titoli eccezionali in 1080p60, mentre Ico di Bluepoint ha anche entusiasmato, solo deluso dal suo rendering 960×1080 di Shadow of the Colossus (completamente comprensibile, se stai pensando a quanto male la performance era sulla PS2 originale).

Il capitolo 3 del nostro viaggio attraverso la libreria Full HD di PlayStation 3 include il 2011 e l’inizio del cambiamento. La stessa Sony ha guidato la carica con l’eccezionale, se non di enorme successo, PlayStation Vita, con Nintendo che ha seguito la “sfidante” console Wii U. Il nuovo hardware non si è fermato qui, poiché Sony ha aggiornato la PlayStation 3 con la sua terza e ultima iterazione “Super Slim”: una cronologia degli aggiornamenti non è stata gentile, data la sua build più economica, l’aspetto brutto e il caricatore di unità BD economico.

READ  7 cose essenziali che abbiamo imparato da Google I / O per Chromebook [VIDEO]

Parte uno del più grande progetto DF Retro di John Lineman fino ad oggi, che copre i primi due anni della libreria full HD di PlayStation 3.

I rendering Full HD della macchina hanno iniziato a rimanere indietro, includendo per lo più giochi più piccoli con immagini meno ambiziose, ma in una tendenza in forte crescita abbiamo avuto il Motorstorm Apocalypse, che abbracciava un display 1280 x 1080 a 30 fps, con una modalità 3D opzionale e tecnicamente impressionante (dai un’occhiata la nostra retrospettiva completa su Motorstorm per saperne di più su questa fantastica serie.)

In termini di progetti più piccoli, c’è ancora molta qualità di cui godere, non ultimo l’arrivo di Okami HD di Capcom. All’epoca si discuteva di un display 4K per interni, ridimensionato a 1080p, ma in base a ciò che vediamo oggi, la nostra disputa è che stiamo già vedendo un display Full HD con MSAA 4x utilizzato per offrire una presentazione eccezionalmente pulita. È anche a 60 fps, anche se con alcuni piccoli cali e il conseguente tearing dello schermo. Vale anche la pena dare un’occhiata agli editor di Sega dei classici arcade Virtua Fighter 2, Fighting Vipers e Sonic the Fighters renderizzati in Full HD, anche se con proporzioni 4:3.

La prossima settimana presenteremo l’ultimo capitolo nel suo viaggio in full HD, che abbraccia gli ultimi anni di PlayStation 3, con rendering a 1080p dal 2012 al 2015, nel ciclo di vita di PS4. Tuttavia, se ti piace questa serie e desideri supportare la nostra continua espansione di DF Retro, prendi in considerazione il programma di supporto DF. Francamente, è il supporto dei sostenitori del lavoro di John che rende possibili questi progetti ampliati. Oltre agli episodi principali, ci sono contenuti bonus retrò tra cui interviste, domande e risposte retrò e speciali sui treni, il tutto oltre all’accesso anticipato, materiali bonus e altro ancora offerti dai livelli di espansione standard e premium. Unisciti a noi!

READ  Wordle 324 9 maggio Suggerimenti - Lottando con Wordle oggi? Tre indizi per aiutare a rispondere | giochi | intrattenimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.