Per il Milan sono previste le esultanze per il titolo, ma quale club?

La famosa Piazza del Duomo di Milano sarà affollata di tifosi di calcio in festa domenica. Resta da vedere se il piazzale antistante la famosa cattedrale sia un mare di maglie rossonere del Milan o pieno di nerazzurri dell’Inter..

Al Milan basta un punto nell’ultima partita a Sassuolo per concludere l’attesa di 11 anni per il titolo di Serie A. È in testa di due punti alla vetta della classifica sui campioni in carica dell’Inter, e ha anche un record migliore negli scontri, il primo tie-break in Italia.

L’Inter ospita la Samp in contemporanea alla partita del Milan.

“Siamo molto vicini”, ha detto il tecnico del Milan Stefano Pioli. “Dobbiamo continuare con la stessa mentalità, con la stessa preparazione, con la stessa concentrazione e serenità dei giocatori, che credo sia la loro caratteristica migliore”.

Il Milan, che ha vinto le ultime cinque gare di campionato, ha perso le ultime due contro il Sassuolo ma entrambi erano in casa. La squadra non perde al Mapei Stadium dal 2016.

Il Milan ha una delle squadre più giovani del campionato italiano, ma i giocatori sono stati aiutati da veterani come Zlatan Ibrahimovic e Olivier Giroud.

“La cosa incredibile dei miei giocatori è che mostrano un livello di maturità e consapevolezza”, ha detto Pioli. “Dovresti vedere non solo quanto lavorano duramente, ma anche la calma che hanno mentre lo fanno.

“Quindi stiamo superando la pressione che viene dalla classifica e dai risultati che non ci aspettavamo all’inizio della stagione, ma ora stiamo combattendo. I miei giocatori sono davvero forti. Dobbiamo continuare così un po’. più a lungo.”

READ  Come NI ha frustrato i campioni d'Europa con la "tipica prestazione italiana"

Anche l’Inter ha una serie impressionante di risultati. La squadra ha vinto nove delle ultime 10 partite, inclusa la finale di Coppa Italia contro la Juventus, il suo secondo titolo stagionale dopo aver battuto anche i bianconeri in Supercoppa Italiana.

Ma è stata l’altra partita di quella serie che è costata cara al club: una sconfitta per 2-1 contro il Bologna nella partita riprogrammata.

“Dobbiamo guardare avanti, non indietro”, ha detto il difensore dell’Inter Alessandro Bastoni. “Ci stiamo preparando per la partita della Samp con l’obiettivo di vincerla e poi vedremo come saranno gli altri risultati.

“Non c’è dubbio che c’è un senso di rammarico per i punti che abbiamo perso lungo il percorso, ma non ha senso soffermarsi su questo”. L’Inter si affiderà ancora una volta a Lautaro Martinez per portare avanti il ​​titolo. Il nazionale argentino, che ha già battuto il record personale della stagione, ha segnato due gol contro il Cagliari lo scorso fine settimana portando il suo bottino a 25 in stagione e 13 nelle ultime 13 partite.

“Sappiamo di aver perso alcuni punti nelle partite che meritavamo di vincere”, ha detto Martinez. “Continueremo a crederci. Il nostro obiettivo è vincere la nostra ultima partita casalinga davanti ai nostri tifosi”.

AP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.