“Patetico”: criticata la Tennis Association per aver rifiutato di ritirare le carte d’addio | tennis | gli sport

La Federazione Italiana Tennis è stata presa di mira dopo che Andreas Seppi ha affermato che gli erano stati negati i jolly nei suoi tornei casalinghi a Firenze e Napoli prima del suo imminente ritiro. L’ex giocatore numero 19 del mondo ha detto che gli era stato detto che sarebbe stato uno “spreco” dargli un posto nel tabellone principale, portando l’australiano John Millman a criticare la FA per essere “patetica”.

Sippy ritirerà la sua racchetta alla fine del mese dopo un’impressionante carriera di 20 anni. Il 38enne ha tre titoli al suo attivo, 18 in carriera, e ha aiutato l’Italia a raggiungere le semifinali di Coppa Davis nel 2014, ma la sua Tennis Association gli ha ora negato la possibilità di salutarsi davanti al pubblico di casa a gli eventi ATP 250. L’ultimo a Firenze e Napoli.

Entrambi i tornei hanno ricevuto una licenza di un anno per operare in questa stagione al posto di alcuni eventi cancellati in Cina, ma la Federazione Italiana Tennis ha negato le richieste di Seppi per un jolly importante per consentirgli di giocare un evento a livello di round finale in casa pagina. Ciò significa che gli ex top 20 giocatori diranno addio al Challenger Championship alla fine del mese.

Avrei voluto giocare a Firenze o a Napoli per il mio addio al tennis professionistico, ma purtroppo la Federazione Italiana Tennis non me lo ha permesso, dicendo che ‘dare una wild card a un giocatore in pensione sarebbe uno spreco’”. Seppi ha scritto in una storia di Instagram.

APPENA IN: L’aggiornamento sull’infortunio di Alexander Zverev è stato rilasciato nella speranza di emulare Djokovic

READ  "Sono sempre aperto a una rimonta": cosa hanno da dire l'uomo dell'Arsenal e l'ex lettore su un potenziale ritorno del Sunderland

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.