Passeggero scompare dopo l’incendio su un traghetto in Grecia, trovato vivo | Grecia

Uno dei 12 passeggeri ritenuti dispersi su una nave da crociera italiana al largo di Corfù è stato trovato vivo, 53 ore dopo che il traghetto aveva preso fuoco mentre si dirigeva a Brindisi.

I soccorritori saliti a bordo della nave colpita hanno trovato l’uomo, descritto come un camionista bielorusso di 21 anni, a poppa della nave, che le squadre stavano cercando di rinfrescare. Le temperature all’Euroferi Olympia, battente bandiera italiana, hanno superato i 600 gradi Celsius mentre i vigili del fuoco hanno lottato per spegnere gli incendi che imperversano da venerdì.

Le prime parole del camionista sono state “Dimmi se sono vivo”, secondo i media locali.

Il ministro greco della navigazione Ioannis Plakiotakis ha affermato che le foto dell’uomo bielorusso che sale una scala senza aiuto hanno suscitato speranze per gli 11 passeggeri ancora dispersi.

Si ritiene che gli uomini, tutti camionisti, stessero dormendo nella loro cabina del camion quando è scoppiato un incendio sul tetto di un veicolo di livello tre alle 4:12.

Sabato i soccorsi sono stati ostacolati dalle temperature soffocanti e dai forti venti, ma quando si sono calmati, si sperava che le operazioni potessero riprendere domenica. Le autorità hanno annunciato che il traghetto della Grimaldi Lines, alto 183 metri, viene lentamente rimorchiato da rimorchiatori verso un porto nel nord di Corfù.

Duecentottanta persone, tra cui due migranti non presenti nell’elenco dei passeggeri, sono riuscite a fuggire dalla nave sulle scialuppe di salvataggio poco dopo lo scoppio dell’incendio. Le fiamme si sono spostate rapidamente dal tetto dell’auto al ponte passeggeri dopo che l’incendio è scoppiato poche ore dopo che la nave salpava da Igoumenitsa, il porto più grande della Grecia occidentale, trasportando ufficialmente 239 passeggeri e 51 membri dell’equipaggio.

READ  Daniel Ortega si sta preparando a vincere le elezioni nicaraguensi, che ha descritto come una farsa | Nicaragua

I passeggeri soccorsi hanno detto che non appena è diventato chiaro che l’incendio non poteva essere controllato e le fiamme hanno raggiunto il ponte passeggeri, a bordo è scoppiato “panico e caos”.

“Era irreale, era un po’ come il Titanic, ma era reale”, ha detto a Reuters David Waller, un camionista di 58 anni.

Un altro camionista, descritto come un albanese, ha detto di credere che la morte “è venuta per me”.

“C’era molto fumo. Pensavo che non ce l’avremmo fatta”, ha detto alla televisione di stato greca. “Ci sono volute circa un’ora e mezza prima di salire sulle scialuppe di salvataggio e altre tre ore prima di essere prelevati .”

Molti hanno detto di aver perso tutto a causa dell’incendio e di aver scritto passaporti, denaro, bagagli, camion e veicoli.

Un’imbarcazione della Guardia di Finanza italiana, capitata in zona, è stata determinante per i soccorsi, con il presidente del Paese, Sergio Mattarella, che ha chiamato personalmente il comandante dell’unità finanziaria per ringraziarlo. Sul posto si sono precipitati anche i pescherecci locali per cercare persone che potrebbero essere saltate in acqua.

Il capitano del traghetto e due meccanici sono comparsi sabato davanti al pubblico ministero mentre è stata ufficialmente avviata un’indagine giudiziaria. Funzionari greci hanno descritto l’incidente come il peggior disastro marittimo dal 2014, quando il traghetto passeggeri italiano Norman Atlantic ha preso fuoco nell’Adriatico e hanno perso la vita ben 22 persone, compresi i migranti che sono scivolati a bordo.

Una volta che l’incendio si sarà spento, l’Euroferry Olympia sarà rimorchiato in un luogo sicuro in modo che i suoi serbatoi possano essere svuotati per evitare un disastro ambientale nell’area, ha affermato il ministero della navigazione di Atene.

READ  "È ora di rilasciare l'acceleratore", afferma Boris Johnson, mentre annuncia un ritardo di quattro settimane per porre fine al blocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.