Nuoto: Romanchuk ha fissato il Paltrinieri per strappare 1500 m d’oro

ROMA (AFP) – In una serata in cui una serie di campioni del mondo ha conquistato titoli europei, l’ucraino Mikhailo Romanchuk ha fatto una sorpresa a Roma martedì (16 agosto) battendo Gregorio Paltrinieri nei 1500 metri maschili.

L’italiano è decollato velocemente come aveva fatto sulla strada per il titolo mondiale a Budapest a giugno, portandosi in vantaggio di oltre un secondo a metà, ma il campione europeo Romanchuk è scivolato oltre al 19′ di 30 minuti ed è scivolato. .

Ha superato Paltrinieri di 3,69 secondi e, mentre il pubblico italiano, in silenzio, ha applaudito alla vittoria ucraina, il vincitore si è bilanciato sulla corda del fairway nella piscina del Foro Italico e si è colpito al petto con un pugno.

La prima medaglia dell’Ucraina nel nuoto è stata a Roma.

“Questi sono tempi difficili per me, soprattutto mentalmente”, ha detto Romanchuk, aggiungendo di essere rimasto deluso dai campionati del mondo che ha corso e dalla gara degli 800 metri prima a Roma. “Ero arrabbiato con me stesso”.

Il francese Damien Joly era a 14,76 secondi dal vincitore del terzo posto.

Alla vigilia del suo 29esimo compleanno, la svedese Sarah Schweström ha vinto i 50m stile libero portandosi a casa il 45esimo oro al Grande Slam.

Sjoestroem ha conquistato la sua medaglia d’oro del torneo in 23,91 secondi.

Paul Katarzina Wasek è arrivato secondo con un tempo di 0,29 secondi, mentre l’olandese Valerie van Ron è arrivato terzo con un tempo di 0,73.

Sjoestroem ha vinto entrambi gli eventi ai Mondiali di Budapest a giugno.

Questa è stata la 27a medaglia europea nella pista lunga, rompendo il pareggio con il russo Alexander Popov il più delle volte per un solo nuotatore.

READ  "Le critiche dell'Inter sono false, i nerazzurri hanno identità e potere"

“Penso che il mio numero di medaglie continui ad aumentare e mi sto davvero divertendo qui”, ha detto lo svedese.

“Ora quando guardo gli spalti e sento il supporto e l’energia, so perché lo sto facendo e perché voglio andare avanti. Ne vale la pena”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.