NIFFF svela il software per la sua entusiasmante 21a edizione

– Nella sua prima edizione come direttore del festival, Pierre-Yves Walder ha progettato una scaletta che rimane fedele alla natura audace dell’evento

I cinque demoni di Lea Messius

Il programma prevede 128 opere provenienti da cinque diversi continenti e il programma è stato lanciato nella ventunesima edizione di Festival internazionale del cinema fantastico di Neuchâtel (NIFFF) (1-9 luglio) Esplorerà i più diversi generi di mondi fantastici. Gli spettatori si divertiranno ad assaggiare deliziose prelibatezze di famosi registi leggendari, come l’Italia Dario ArgentoSpagna Alessio de la Iglesia E la Corea del Sud parco chan wook, ma anche dai nuovi arrivati ​​più audaci. In questo senso, il festival sottolinea ancora una volta il suo approccio aperto e inclusivo. Come ha insistito il suo nuovo direttore (generale e tecnico) Pierre Yves Walder“Ora più che mai, il NIFFF si è affermato come l’osservatorio che definisce le molte diverse forme del genere fantasy”.

(L’articolo continua di seguito – informazioni commerciali)

Questa 21a edizione si aprirà con la prima internazionale di I cinque demoni [+see also:
film review
trailer
film profile
]
È il secondo lungometraggio interessante del regista francese Lea Messio (che ha avuto la sua prima internazionale in due settimane di regia a Cannes).

La selezione ufficiale – che quest’anno comprende 11 debutti mondiali, 10 anteprime internazionali, 7 debutti europei e 44 debutti svizzeri, sarà proiettata da una giuria composta da donne di discorso. Joyce Carol Oates E il Mariana Enriquezmanager gallese Brano Billy BondE il RAPINARE e il regista Martika Ramirez Escobar. Dei quattordici film in lizza per l’HR Giger Narcisse Award, otto sono produzioni e coproduzioni europee. La Francia sarà rappresentata da cicatrici estive [+see also:
film review
trailer
interview: Simon Rieth
film profile
]
E il Quello Simone ReiUn lungometraggio misterioso ma radioso (selezionato alla Settimana della Critica di Cannes), oltre che da due coproduzioni: forme [+see also:
film review
trailer
film profile
]
del regista tunisino Youssef Chebbi E il La mucca che ha cantato una canzone nel futuro [+see also:
film review
trailer
film profile
]
dal Cile Francesca Allegria. Un’altra coproduzione in programma è l’attesissima Post-Apocalisse Story Vespro dal duo franco-lituano Cristina Bosette E il Bruno Samper. Verrà mostrata anche la selezione ufficiale panico [+see also:
film review
trailer
interview: Gabriele Mainetti
film profile
]
dall’Italia Gabriele Mainetti, una storia inaspettata su quattro strani palloni dai poteri soprannaturali e ambientata nella Roma assediata dai nazisti; Prima austriaca cena di famiglia di Pietro Hengel; uomini [+see also:
film review
trailer
film profile
]
dal regista britannico Alessio Ghirlanda, che rivela un incubo vivente nella campagna inglese; E due co-produzioni sotto forma di numero 10 [+see also:
film review
film profile
]
dall’Olanda Alex Van Warmerdam E il regista americano Riley Stearns“Un’interessante storia di cloni Doppio.

I film europei sono presenti anche nella terza sezione di genere non competitivo, che include generi associati alla fantascienza. Tra questi, troveremo la prima mondiale del film francese Lanny de Regine (campionato Marina VogE il quasi voluto E il Jean Pascal Zadi)E il Quello Ludovic e Zoran BoukarmaIl secondo lungometraggio racconta la storia di una guardia costiera in procinto di andare in pensione che incontra uno squalo che insegue la provincia francese di Les Lands.

READ  Le migliori nuove uscite Netflix di dicembre: ecco 10 nuovi film e serie per il servizio di streaming

Un film da non perdere nella sezione Ultra Movies dedicata agli appassionati dell’azione è occhiali scuri [+see also:
film review
trailer
film profile
]
Del regista italiano Dario Argento, tornato dietro le telecamere dopo un’assenza di dieci anni, e Venezia [+see also:
trailer
film profile
]
Del leggendario regista spagnolo Alex de la Iglesia, che racconta uno straordinario viaggio attraverso la laguna più famosa del mondo.

Queste straordinarie sezioni saranno rese ancora più impressionanti da speciali di prima classe come Scream Queer, che presenta una retrospettiva di una ventina di comunità LGBTIQ+, e Amazing Switzerland, che esplora la produzione immaginaria svizzera in tutto il suo inquietante splendore.

(L’articolo continua di seguito – informazioni commerciali)

(tradotto dal francese)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.