MotoGP Mugello: Opzioni analisi Oliveira, tutto resta aperto

|
|
MotoGP

immagine: GeeBee foto


Miguel Oliveira della Red Bull KTM ha iniziato i suoi preparativi per il Gran Premio d’Italia da un deludente 15° posto nella classifica del Mugello venerdì.

Proprio come Jack Miller della Ducati, Oliveira ha avuto problemi con le gomme Michelin preriscaldate durante le prove libere del venerdì, con il pilota portoghese scambiato ai gradini più bassi della classifica con il miglior giro in 1’46.818.

“E’ stata una giornata divertente perché avevamo le gomme preriscaldate e penso che questo non fosse davvero a nostro favore”, ha spiegato Oliveira. “Nel senso che nella prima sessione andava bene ma allo stesso tempo con la gomma era molto confusa. Poi nel pomeriggio è successo con la nuova morbida al posteriore, quindi è davvero difficile vedere dove siamo davvero in, ma non vediamo l’ora che arrivi domani e stiamo facendo alcuni miglioramenti”.

KTM ha portato nuove caratteristiche aerodinamiche per i piloti ufficiali da testare nel Round 8, mentre continua a lavorare per realizzare il potenziale che il 27enne conosce.

“C’è molto potenziale che può essere esplorato con questa nuova soluzione aerea”, ha sottolineato. “Sicuramente non abbiamo ancora ottenuto la prestazione che volevamo perché è ancora qualcosa su cui dobbiamo lavorare, ma ci sentiamo bene e c’è molto spazio per migliorare, il che è sempre positivo”.

Mentre iniziavano i lavori in pista, i titoli circolavano fuori pista con KTM che confermava le voci secondo cui ci sarebbe stato un contratto del 2023 in offerta per il quattro volte vincitore della gara, ma ciò potrebbe includere un ritorno a Tech3, dove ha iniziato il suo viaggio in MotoGP. Tuttavia, il numero 88 sta bilanciando le sue opzioni con potenziali mosse dentro e fuori l’attuale produttore.

READ  NFL Coach Opens Arrangement: Chargers' brilliance and Jags jobs

“È ancora un argomento aperto ad essere onesti con te”, ha ammesso Oliveira. “È vero che mi è stata offerta questa posizione, ma al momento stiamo ancora analizzando alcune altre opzioni e tutto è ancora aperto. Speriamo che nelle prossime settimane o due possiamo arrivare a una conclusione su questo argomento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.