Mostra del Cinema di Venezia | Timothée Chalamet, Taylor Russell interpreta i cannibali innamorati

Bones and All, film romantico sui cannibali, è in anteprima mondiale alla Mostra del Cinema di Venezia, dove è tra i titoli del concorso.

Bones and All, film romantico sui cannibali, è in anteprima mondiale alla Mostra del Cinema di Venezia, dove è tra i titoli del concorso.

Timothée Chalamet si sentiva isolato dal mondo nei primi giorni della pandemia. Poi Luca Guadagnino, che Chalamet ha visto come una figura paterna durante le riprese di “Call Me By Your Name”, ha invitato un possibile nuovo progetto. Sarebbe un’altra giovane storia d’amore ambientata negli anni ’80. Ma invece che in Italia, andrebbero nel Midwest americano e sarebbero cannibali.

“Bones and All” sarà presentato in anteprima mondiale venerdì sera alla Mostra del Cinema di Venezia, dove è tra i titoli del concorso. Chalamet e Guadagnino si sono incontrati prima della premiere per discutere del film con il cast.

È una svolta significativa per il regista italiano di film come “A Bigger Splash” e “I Am Love”, ed è la prima volta che Guadagnino fa un film americano, qualcosa che desiderava fare da tempo. Poi il suo assistente di lunga data, lo sceneggiatore David Kaganic, è andato da lui con una citazione dal romanzo per adulti di Camille de Angelis, e ha visto in esso un’opportunità per girare un film sull’identità e gli emarginati.

“Ero ansioso di lavorare di nuovo con Luca e raccontare una storia così ben fondata”, ha detto Chalamet, che si è preso una pausa dalle riprese di “Dune 2” per apparire a Venezia. Folle di fan si sono radunate attorno ai marciapiedi dell’Excelsior Hotel per intravedere la star, che si è anche fermata per fare qualche selfie.

In “Bones and All”, Chalamet ha fatto molto di più della semplice recitazione: ha aiutato a trasformare il suo personaggio Lee da “alpha jock” a “smashed soul”, cosa che ha detto era molto attraente per lui, e si è anche preso il merito di aver prodotto il film .

“Luca i miei genitori sono con me e questa volta mi ha guidato attraverso il processo”, ha detto. “Non posso dire di essere stato d’aiuto nell’organizzazione di programmi o cose del genere. Ma è qualcosa che voglio continuare a fare”.

Il personaggio di Chalamet è una parte di supporto per la protagonista del film Marine, che fa i conti con i suoi odiosi desideri. È stata interpretata dall’attore di “Waves” Taylor Russell, un nuovo arrivato tra i clienti abituali di Guadagnino nei panni di Michael Stolberg, come un cannibale che incontrano per strada, e Chloë Sevigny.

“È un film di Taylor, fai un ottimo lavoro portandolo”, ha detto Chalamet.

Discutere della loro personalità e della solitudine che provano nel mondo, li ha portati a riflettere su cosa significa essere giovani in questo momento.

“Non riesco a immaginare cosa significhi crescere con l’assalto dei social media”, ha detto Chalamet. “Penso che sia difficile essere vivi ora. Penso che il crollo della società sia nell’aria. C’è un odore simile. Senza fingere, spero che sia per questo che questi film sono così importanti, perché il ruolo dell’artista è quello di far luce su quello che sta succedendo .”

Russell ha aggiunto: “È piuttosto spaventoso. La speranza è che troverai la tua bussola in tutto questo”.

Il film presenta anche una nuova registrazione di Trent Reznor e Atticus Ross, che vengono sfidati da Guadagnino a “trovare il suono di un viaggio su strada” e “il suono di un paesaggio americano”. È pieno di musica degli anni ’80 di Joy Division, New Order e persino KISS, prelevata da una cassetta di cassette che Kajganich trovò da adolescente.

“Le persone che mi hanno fatto sorridere o piangere sono state quelle che mi hanno fatto sorridere nel testo”, ha detto Kaganic.

“Bones and All” debutterà nelle sale nordamericane il 23 novembre.

READ  La stilista ricorda il cane di Meryl Streep che le mangiava la cintura sul set di Non guardare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.