Moody’s declassa l’outlook dell’Italia a “negativo” da “stabile”

I segni sono visti fuori dalla sede della Moody’s Corporation a Manhattan, New York, Stati Uniti, il 12 novembre 2021. REUTERS/Andrea Kelly

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

5 ago (Reuters) – L’agenzia di rating globale Moody’s ha tagliato l’outlook dell’Italia a “negativo” da “stabile” venerdì, settimane dopo le dimissioni del primo ministro Mario Draghi.

Draghi, soprannominato “Super Mario” per via della sua lunga carriera come risolutore di problemi finanziari, ha contribuito a plasmare la dura risposta dell’Europa all’invasione russa dell’Ucraina e ha rafforzato la posizione del paese sui mercati finanziari durante il suo mandato. leggi di più

“I rischi per il profilo di credito dell’Italia si sono recentemente accumulati a causa dell’impatto economico dell’invasione russa dell’Ucraina e degli sviluppi politici interni, entrambi i quali potrebbero avere implicazioni di credito materiali”, ha affermato Moody’s.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

L’agenzia ha confermato il rating sovrano dell’Italia a Baa3.

Anche la situazione del debito italiano ha destato preoccupazione, con il debito pubblico più alto di qualsiasi altro paese della zona euro.

Moody’s ha osservato che gli elevati costi di finanziamento, le sfide nell’approvvigionamento energetico rischiano di indebolire le prospettive economiche e la crescita lenta potrebbero mettere a dura prova la forza fiscale dell’Italia.

Il ministero dell’Economia italiano ha affermato in una nota che la decisione di Moody è “discutibile”.

“Siamo fiduciosi che il piano di ripresa dell’Italia, le politiche di rilancio degli investimenti e di salvaguardia delle risorse energetiche proseguiranno subito dopo le prossime elezioni politiche”, si legge in una nota del Tesoro.

READ  'Stanley Ducy: Searching for Italy' esplora la Toscana con un wine bar crawl: How to see, livestream without cable

Con elezioni anticipate previste per il 25 settembre, l’Italia ha approvato un nuovo pacchetto di aiuti del valore di circa 17 miliardi di euro per proteggere aziende e famiglie dall’aumento dei costi energetici e dall’aumento dei prezzi al consumo. leggi di più

Nonostante le avvertenze, i dati preliminari hanno mostrato il mese scorso che l’economia italiana è cresciuta dell’1,0% nel secondo trimestre dell’anno rispetto ai tre mesi precedenti, una lettura più forte del previsto. leggi di più

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Shreya Narayanan riferisce a Bangalore; Montaggio di Devika Syamnath

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.