Meta contrassegna erroneamente le immagini reali come “create dall'intelligenza artificiale”

Diversi fotografi hanno condiviso esempi negli ultimi mesi, con Mita che ha recentemente taggato la foto L'ex fotografo della Casa Bianca Pete Souza ha catturato una partita di basket Sono creati anche dall’intelligenza artificiale. In un altro esempio recente, Meta ha aggiunto l'etichetta in modo errato Alla foto di Instagram Dai Kolkata Knight Riders, vincitori della Premier Cricket League indiana. È interessante notare che, come per l'immagine di Souza, la valutazione appare solo quando si visualizzano le immagini su dispositivi mobili, non sul web.

Souza dice di aver provato a deselezionare l'adesivo ma non ci è riuscito. Presumibilmente, l'utilizzo dello strumento di ritaglio di Adobe e l'appiattimento delle immagini prima di salvarle come immagini JPEG potrebbero attivare l'algoritmo Meta.

Tuttavia, Meta ha anche erroneamente contrassegnato le immagini reali come AI quando i fotografi utilizzano strumenti di AI generativa come Adobe Geneativefill per rimuovere anche gli oggetti più piccoli. Petapixel Rapporti. La pubblicazione ha testato personalmente questo aspetto utilizzando lo strumento di riempimento generativo di Photoshop per rimuovere un punto da un'immagine, che Meta ha poi contrassegnato come generata dall'intelligenza artificiale su Instagram. Ma è strano che Meta non abbia aggiunto il tag “Made with AI” quando Petapixel Ho caricato nuovamente il file in Photoshop e poi l'ho salvato dopo averlo copiato e incollato in un documento nero.

Molti fotografi hanno espresso frustrazione per il fatto che tali modifiche minori siano ingiustamente etichettate come generate dall’intelligenza artificiale.

“Se le foto ‘alterate’ sono ‘create dall’intelligenza artificiale’, allora il termine non ha praticamente alcun significato”, ha affermato il fotografo Noah Kalina Libri su argomenti. “Potrebbero anche contrassegnare automaticamente ogni foto come” non una rappresentazione fedele della realtà “se sono seriamente intenzionati a proteggere le persone”.

READ  Ghost Of Tsushima Director's Cut non è più disponibile su Steam in circa 180 paesi a causa dei requisiti PSN

In una dichiarazione a il bordoKate McLaughlin, portavoce di Meta, ha affermato che la società è a conoscenza del problema e sta valutando il suo approccio “in modo che… [its] Le etichette riflettono la quantità di AI utilizzata nell'immagine.

“Facciamo affidamento su indicatori standard del settore che altre aziende includono nel contenuto dei loro strumenti, quindi stiamo lavorando attivamente con queste aziende per migliorare il processo in modo che il nostro approccio all'etichettatura sia in linea con il nostro obiettivo”, ha aggiunto McLaughlin.

A febbraio, Meta ha annunciato che avrebbe iniziato ad aggiungere adesivi “Made with AI” alle foto caricate su Facebook, Instagram e Threads prima della stagione elettorale di quest’anno. Nello specifico, la società ha affermato che aggiungerà l'etichetta alle immagini generate dall'intelligenza artificiale create utilizzando gli strumenti di Google, OpenAI, Microsoft, Adobe, Midjourney e Shutterstock.

Meta non ha rivelato il motivo esatto dietro il tag “Made with AI”, ma tutte queste aziende hanno, o stanno lavorando, aggiungendo metadati ai file di immagine per indicare l'uso di strumenti AI, che è un modo in cui Meta identifica i dati generati. dall'AI. Adobe, ad esempio, ha iniziato ad aggiungere informazioni sulle risorse di contenuto ai metadati con il rilascio del suo sistema di credenziali di contenuto lo scorso anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *