Meghan giura di affrontare la Corte Suprema degli Stati Uniti per la sentenza sull’aborto in Roe v. Wade

“Questi problemi sono sistemici, interconnessi e prevenibili”, ha aggiunto. Le donne di colore e soprattutto le donne nere sono influenzate da queste decisioni perché la maggior parte di noi non ha lo stesso accesso all’assistenza sanitaria, alle opportunità economiche, alle risorse per la salute mentale… l’elenco potrebbe continuare. È difficile sopravvalutare ciò che questa decisione farà a queste comunità”.

Alla domanda sulla propria esperienza di salute riproduttiva e sullo stigma che circonda l’aborto, la duchessa ha affermato di aver ribadito come si sentiva “fortunata” ad avere i suoi figli, avendo precedentemente cercato di “normalizzare” la conversazione su abortendo lei.

“Nessuna persona dovrebbe essere costretta a prendere una decisione che non vuole prendere, che non è sicura o che mette a rischio la propria vita”, ha affermato.

“Francamente, che si tratti di mettere una donna in una situazione inimmaginabile, o una donna che non è pronta a mettere su famiglia, o anche una coppia degna di pianificare la propria famiglia nel modo più sensato per loro, è una questione di scelta.”

Ha anche invitato gli uomini a essere “candidi” riguardo all’aborto, dicendo di averne parlato “molto” con il principe Harry negli “ultimi giorni”.

“Questo momento richiede unità: ascoltare davvero le persone e comprendere la costituzione scritta in un’epoca in cui le donne erano cittadine di seconda classe”, ha detto. “non è stato.”

L’intervista integrale è pubblicata online su Vogue.

READ  Spiegatore del G20: Tutto quello che c'è da sapere sul vertice cruciale di questa settimana | G20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.