Malattia del fegato: i sintomi “precoci” includono l’insonnia – “chiama il medico”

La malattia epatica correlata all’alcol, o ARLD in breve, è causata da un consumo eccessivo di alcol, come suggerisce il nome. Ci sono tre fasi principali di questa condizione, con i primi sintomi che compaiono quando dormi.

Il NHS Condivide che i problemi di sonno si verificano non appena inizi a sperimentare un accumulo di tossine nel cervello.

Sebbene l’insonnia sia considerata un sintomo precoce, il servizio sanitario osserva che ciò potrebbe indicare anche una forma “avanzata” di danno epatico.

“Con il fegato gravemente danneggiato, possono svilupparsi sintomi più pronunciati e gravi”, afferma il rapporto.

L’autorità sanitaria esorta a “consultare il medico il prima possibile” se si dispone di questo problema di sonno.

non perdere

Ancora peggio, la malattia epatica correlata all’alcol non causa sempre sintomi.

L’NHS avverte: “Se abusi di alcol, potresti avere danni al fegato, anche se nessuno dei sintomi sopra elencati è presente”.

Ecco perché il servizio sanitario consiglia di informare il medico se si beve alcolici in modo eccessivo.

Quali sono le cause del danno epatico correlato all’alcol?

Il fegato è uno degli organi più complessi del corpo. Essendo in grado di filtrare le tossine, regolare il colesterolo e aiutare a combattere le infezioni, il dispositivo ha diverse funzioni.

Sebbene sia davvero buono per la rigenerazione, essere in grado di sviluppare nuove cellule dopo che alcune delle loro cellule muoiono ogni volta che bevi alcolici, bere troppo regolarmente può portare a problemi permanenti.

Il SSN afferma che “l’abuso prolungato di alcol (uso eccessivo di alcol) per molti anni può ridurne la capacità rigenerativa”.

Quel che è peggio, l’ARLD è diventata molto comune nel Regno Unito, con il numero di pazienti in aumento negli ultimi dieci anni.

READ  Evento Google Pixel 6: ora di inizio e come guardare dal vivo

Sebbene il modo più efficace per prevenire l’ARLD sia smettere di bere, il SSN ricorda almeno di rimanere al di sotto dei livelli raccomandati.

Nel caso non lo sapessi, uomini e donne dovrebbero bere regolarmente non più di 14 unità a settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.