Macron critica i paesi per essere rimasti neutrali nei confronti dell’Ucraina, descrivendoli come “complici” con la Russia – Politico

New York – Il presidente francese Emmanuel Macron ha detto al quotidiano che i paesi che rifiutano di prendere posizione nella guerra russa in Ucraina sono “complici” del “neoimperialismo” di Mosca. Martedì l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite in un appassionato discorso.

“Coloro che tacciono oggi stanno servendo – contro la loro volontà o segretamente con una certa complicità – una nuova causa imperiale”, ha detto Macron.

In alcune delle sue dichiarazioni più forti dall’inizio della guerra, Macron ha affermato che l’aggressione della Russia contro l’Ucraina ha rappresentato un “ritorno all’era dell’imperialismo e del colonialismo” e ha affermato che il mondo ha dovuto scegliere tra “guerra e pace”.

Mentre gli alleati occidentali come la Francia hanno mostrato un fronte unito contro la Russia sulla scia dell’invasione dell’Ucraina, la risposta è stata più tenue in Africa e in Asia.

Alcuni paesi erano riluttanti a condannare fermamente la Russia, una tendenza che si è riflessa nel voto alle Nazioni Unite di aprile, 58 paesi, tra cui India, Brasile, Sud Africa e Indonesia, si è astenuto durante la votazione sulla decisione di Sospensione dell’adesione della Russia al Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite.

Parlando ai delegati di tutto il mondo, il presidente francese ha riconosciuto il “senso di ingiustizia” provato dai paesi colpiti dalle ricadute della guerra in termini di cibo, energia e le loro economie. Ma ha anche lanciato un forte monito a chi vuole rimanere in una posizione di “neutralità”.

Ha detto riferendosi a movimento non lineare durante la Guerra Fredda.

Nel tentativo di dimostrare che la Francia non è indifferente agli effetti del conflitto sui paesi poveri di tutto il mondo, Macron ha anche annunciato nel suo discorso che la Francia finanzierà il trasporto del grano ucraino in Somalia, in collaborazione con il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite .

READ  One dead after wrongly hitting the driver head-to-head halfway on I-73

I critici del presidente francese si sono accusati di non sostenere l’Ucraina con tutto il cuore, a causa della sua decisione di mantenere aperte le linee di comunicazione con il Cremlino e dei precedenti commenti su Riluttanza a “umiliare” la Russia nel mezzo della guerra.

Parlando alle Nazioni Unite, Macron ha detto che avrebbe continuato il suo “dialogo” con la Russia nel tentativo di “tornare alla pace”.

Correzione: questo articolo è stato corretto per indicare che i paesi hanno votato ad aprile per sospendere la Russia dal Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.