L’Ucraina chiede ai residenti di lasciare il sud occupato a causa dei piani di contrattacco

Kiev (Reuters) – Il vice primo ministro ucraino domenica ha esortato i civili nella regione meridionale di Kherson occupata dai russi a evacuare urgentemente mentre le forze armate ucraine si preparavano a lanciare un contrattacco lì.

L’Ucraina ha perso il controllo della maggior parte della regione di Kherson sul Mar Nero, inclusa la sua omonima capitale, nelle prime settimane dopo l’invasione russa del 24 febbraio.

“Ovviamente ci saranno combattimenti e ci sarà l’artiglieria … quindi esortiamo (le persone) a evacuare urgentemente”, ha detto alla televisione nazionale il vice primo ministro Irina Vereshuk.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Ha detto che non poteva dire esattamente quando si sarebbe verificato il contrattacco.

“So per certo che non dovrebbero esserci donne e bambini e non dovrebbero diventare scudi umani”, ha detto.

Le autorità di Kherson installate dalla Russia affermano di voler indire un referendum sulla secessione dalla Russia, ma non hanno ancora fissato una data. Il Cremlino afferma che il futuro della regione deve essere deciso dai suoi residenti.

La regione di Kherson comprende la città di Kherson, che prima della guerra aveva una popolazione di circa 300 mila abitanti. Non si sa quanti residenti della città siano ancora lì.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Max Hunder) Montaggio di Tom Palmforth e Frances Kerry

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Due uomini condannati per l'omicidio di Malcolm X saranno assolti più tardi oggi | Malcom X

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.