L'italiano Meloni dice che il fascismo non ha posto nel suo partito – Euractive

Il primo ministro Giorgia Meloni ha detto martedì (2 luglio) al partito Fratelli d'Italia che chiunque idolatri il passato fascista dell'Italia dovrebbe essere rimosso dalle sue fila.

La sua chiamata è arrivata dopo che un'inchiesta mediatica sotto copertura la scorsa settimana ha diffuso un video di membri dell'ala giovanile del suo partito che facevano saluti fascisti e cantavano “Cercate Ave”.

In una lettera ai leader del partito, Maloney ha affermato di essere “arrabbiato e rattristato” per il fatto che le loro azioni abbiano offuscato la reputazione del gruppo.

“Fratelli d'Italia non c'è posto per il razzismo o il bigottismo, non c'è posto per i nostalgici dei regimi totalitari del XX secolo o per qualsiasi espressione di stupido folklore”, ha scritto.

“La nostra missione è troppo grande per permettere a coloro che non ne comprendono lo scopo di distruggerla.”

La Fratellanza Italiana affonda le sue radici in un gruppo neofascista formatosi dopo la seconda guerra mondiale, ma lo stesso Meloni ha cercato di prendere le distanze dall'estrema destra negli ultimi anni e afferma che il suo partito è un partito conservatore tradizionale.

I partiti dell'opposizione si sono lanciati nell'indagine di Fanpage, un giornale online. Hanno detto che mostrava Fratelli Italia come un rifugio per l’estrema destra, smentendo gli sforzi della Meloni di proiettare un’immagine moderata in patria e all’estero.

La Commissione Ue condanna il segno fascista, senza citare il partito della Meloni

Lunedì il portavoce della Commissione europea Eric Mamar ha condannato l'uso del simbolismo fascista, ma ha evitato di fare riferimento a un'indagine in corso sul movimento giovanile Fratelli d'Italia, il partito di estrema destra del primo ministro italiano Giorgia Meloni, alleato di Ursula van der Leyen . Nella sua candidatura per un secondo mandato come presidente della commissione.

READ  Le navi umanitarie catturano le nuove regole dell'Italia sui soccorsi in mare

Meloni, che la scorsa settimana ha denunciato i metodi indiretti del giornale, ha detto martedì che i fratelli d'Italia devono essere trasparenti e coerenti.

“Chi crede che possiamo avere un'immagine pubblica che non corrisponde al comportamento personale dei nostri fratelli italiani non capisce cosa siamo e quindi non è il benvenuto tra noi”, ha detto.

La fanpage ha pubblicato clip di giovani che cantavano “doos” in riferimento al leader fascista italiano Benito Mussolini. Mostrava anche una chat di gruppo in cui qualcuno postava un messaggio dicendo: “Gli ebrei sono una razza, li odio”.

Due giovani membri si sono dimessi la settimana scorsa dopo l'uscita della seconda puntata di Ambalam.

Scopri di più con Euractiv

Iscriviti ora alla nostra newsletter Elezioni europee decodificate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *