L’Italia pensa a tasse e regole per ridurre le spese bancarie

La coalizione di governo italiana può tassare le banche nella lotta contro i pagamenti digitali

Reuters segnalato Mercoledì (7 dicembre).

“Un’opzione che è stata presentata è quella di utilizzare le risorse generate dal contributo di solidarietà delle banche per ridurre tali commissioni”, ha detto il deputato Tommaso Fotti del partito Fratelli d’Italia del premier Giorgia Meloni dopo la riunione sul bilancio.

Oltre a ciò, il governo sta cercando modi per eliminare le commissioni delle banche per i pagamenti digitali inferiori a 15 o 20 euro, secondo Maurizio Lupi, leader di un altro partito della coalizione.

La notizia arriva tre giorni dopo che Meloni ha proposto modifiche alla sua bozza di bilancio per il 2023 che consentirebbero alle imprese di tagliare Denaro digitale Aumentare da 1.000 euro a 5.000 euro il limite per le operazioni inferiori a 60 euro e a corso legale.

Meloni ha criticato gli sforzi di lunga data dell’Italia per passare ai pagamenti digitali, affermando che sono una “tassa nascosta” per le famiglie e le piccole imprese e che i limiti di cassa sono un tentativo di oltrepassare la giurisdizione del governo. volte segnalato domenica (4 dicembre).

Il rapporto ha rilevato che l’Italia è uno degli utilizzatori più bassi di pagamenti digitali in Europa, citando i dati della Banca d’Italia, con i consumatori italiani che effettuano una media di 85 transazioni con carta all’anno, rispetto alle 155,9 dei consumatori dell’Unione Europea (UE).

Il giorno dopo l’annuncio di Meloni, la banca centrale italiana ha avvertito il nuovo governo Un’economia ad alta intensità di denaro.

Fabrizio BalassoCapo della Direzione Analisi Economica Strutturale Banca d’Italiaha dato Testimonianza Lunedì (5 dicembre) davanti al parlamento italiano, ha avvertito che tali mosse creerebbero opportunità per l’economia sommersa e l’evasione fiscale.

Come i consumatori pagano online con le credenziali memorizzate
La convenienza spinge alcuni consumatori a conservare le proprie credenziali di pagamento presso i commercianti, mentre i problemi di sicurezza fanno riflettere altri clienti. Per “How We Pay Digitally: Stored Credentials Edition” con Amazon Web Services, PYMNTS ha intervistato 2.102 consumatori statunitensi per analizzare il dilemma del consumatore e rivelare come i commercianti possono superare le resistenze.

READ  Quattro * giocatori della Roma sono stati nominati nella rosa italiana di Euro 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.