L’Italia ha deportato quasi 850 migranti dall’inizio del 2022

Secondo il ministro dell’Interno italiano Louisiana Lamorgis, dall’inizio di quest’anno sono stati espulsi in totale 850 migranti.

SchengenVisaInfo.com ha riferito che i commenti del ministro sono arrivati ​​durante il tempo delle interrogazioni alla Camera dei rappresentanti.

“Allora è semplicemente venuto alla nostra attenzione [between Italy and partner countries] A seguito degli accordi raggiunti con le autorità tunisine, uno dei paesi con il maggior numero di immigrati. Lamorgis ha sottolineato questa connessione.

Il ministro dell’Interno ha sottolineato la necessità di uno sforzo concertato da parte delle autorità dell’UE per prevenire il traffico di migranti. “Partenariati strategici con i Paesi del Nord Africa a partire da Libia e Tunisia” Segnalato da InfoMigrants.

Lamorquez si augura che l’Italia, l’Unione Europea ei Paesi nordafricani collaborino sui temi del rimpatrio e del controllo delle frontiere.

Il Ministro ha sottolineato che l’unico modo per affrontare le enormi e complesse questioni è la politica europea sul tema delle migrazioni.

“Poiché l’Italia è semplicemente il confine esterno dell’Europa, una strategia per controllare i flussi migratori e gestire l’evento deve essere vista in primo luogo a livello europeo”. Ha sottolineato su questo.

Ha affermato che il ministero stava esortando l’UE a fornire assistenza a tutti i visitatori per la prima volta. Tuttavia, ha sottolineato che l’obiettivo primario era quello di raggiungere soluzioni basate sui principi della solidarietà, con il maggiore impegno dell’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, Frontex, e l’introduzione di partenariati con i paesi in diaspora. Spento.

L’Italia continua a ricevere un gran numero di immigrati che cercano di entrare illegalmente nel Paese.

A questo proposito, all’inizio di quest’anno la forza finanziaria italiana, in collaborazione con Europol ed Eurojust e la Polizia criminale albanese e la Polizia ellenica, è riuscita ad eliminare un importante gruppo criminale organizzato coinvolto in attività illegali, compreso il rapimento di immigrati. .

READ  Puoi scommettere in borsa sul prezzo dell'acqua

Il giorno dell’operazione, le autorità dei paesi sopra menzionati hanno fatto irruzione in un totale di 28 case. Il rapporto afferma che 11 case in Italia sono state perquisite.

“L’indagine è iniziata con l’individuazione di un’operazione di rapimento in corso, che ha salvato con successo i migranti rapiti e arrestato otto rapitori di basso livello”. Europol ha sottolineato nella sua dichiarazione.

Inoltre, sulla base del rapporto dell’Europol, il gruppo criminale ha diretto operazioni di contrabbando dalla Turchia alle coste italiane di Chalendo attraverso l’Albania e la Grecia. Dopo aver raggiunto l’Italia, gli immigrati potevano entrare in altri paesi dell’UE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.