L’Italia cerca di approfondire la diplomazia culturale con l’India attraverso il cinema

Ecco una prova. Quale paese ha vinto più Oscar? Con 14 vincitori e 32 nomination nella categoria Miglior Film Straniero nel 2021, la risposta è stata l’Italia.

La terra di Federico Fellini e Vittorio De Sica è da sempre in prima linea nel cinema mondiale. L’eredità del movimento cinematografico nazionale del neorealismo, un capitolo indispensabile nei curricula di studi cinematografici ovunque, continua nel cinema mondiale. Per la gioia degli amanti del cinema, l’Italia sta ora spingendo con determinazione per introdurre il nuovo cinema italiano nei teatri di tutta l’India e, nel frattempo, esplorare anche le possibilità della coproduzione.

Italian Screens, il festival che presenterà il meglio del cinema italiano all’estero, è un’iniziativa del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), Cinecittà della Direzione Generale del Cinema e dell’Audiovisivo del Ministero della Cultura (DGCA-MiC) e l’Accademia del Cinema Italiano – Premio David Di Donatello. Dal 12 al 15 ottobre i riflettori puntano su sei film candidati al David di Donatello, premio istituito dall’Accademia del cinema italiano nel 1955 per onorare i migliori film italiani e stranieri usciti ogni anno. La mostra si è aperta il 12 ottobre a New Delhi con una presentazione speciale di Inyo Di Giuseppe Tornator, sul leggendario compositore cinematografico Ennio Morricone.

Tutte le proiezioni si svolgeranno in contemporanea, fino al 15 ottobre, al PVR Cinemas di Mumbai, Bengaluru e Delhi e allo storico New Empire Cinemas di Calcutta.

Questa iniziativa fa parte di un più ampio progetto di approfondimento dei legami culturali tra Italia e India, organizzato da Cinecittà per la DGCA di MiC per entrare in contatto con Bollywood e stimolare opportunità di incontro tra produttori, distributori e creatori in entrambi i paesi.

READ  Liste dei film per la settimana del 25 febbraio

L’Ambasciatore Lorenzo Angeloni, Direttore Generale per il Rafforzamento del Sistema Stato (MAECI), ha dichiarato: “Il Ministero degli Affari Esteri ha sempre considerato il valore strategico dei media audiovisivi come uno dei modi migliori per raccontare il Made in Italy all’estero e per promuovere Eccellenza italiana Per questo abbiamo deciso di promuovere gli schermi italiani in India come celebrazione della campagna “Nation branding be” IT “Straordinario, con speciali eventi promozionali legati agli spettacoli in quattro città indiane di Delhi, Mumbai, Calcutta e Bengaluru. “

Italian Screens ha l’obiettivo di presentare gli eroi del cinema italiano all’estero, di creare un pubblico che apprezzi le grandi produzioni del giorno e di portare il meglio del sistema audiovisivo italiano agli operatori locali per incoraggiare la coproduzione e la collaborazione. . Dopo l’India, Italian Screen quest’anno si recherà a Los Angeles e Berlino, seguite da Buenos Aires, Washington, New York, Seoul, Tel Aviv e Bogotà.

L’orario dell’India è il seguente:

13 ottobre

7 m: il re della risata (Qui Rido io) di Mario Marton

Guarda la storia del comico Eduardo Scarpetta, il re del botteghino, mentre sfida il suo destino.

22:00: gabbia interna di Leonardo de Costanzo

La storia di una prigione isolata dove le regole diventano confuse e si formano nuove relazioni

14 ottobre

18:15: Il Poco di Michelangelo Framartino

Percorri 700 metri sottoterra con giovani speleologi ed esplora le meraviglie della natura lungo il percorso.

20:40: la ragazza è tornata (L’Arminota) di Giuseppe Bonito

La storia di un’adolescente di cui ha incontrato tutta la vita quando ha incontrato la sua famiglia di cui non sapeva l’esistenza.

READ  The Blue Kaftan apre il Brussels Mediterranean Film Festival

15 ottobre

18:30: Sola Justra di Giorgia Cesser

La storia di due sorelle separate, che si uniscono per insegnarsi a vicenda il coraggio di accettare il proprio destino

21:30: Inyo di Giuseppe Tornatore

La storia di Ennio Morricone, due volte premio Oscar e autore di oltre cinquecento indimenticabili successi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.