L’Italia aumenta la quota di permessi di lavoro per immigrati per il 2022

Il governo italiano afferma che un totale di 75.000 persone dovrebbero venire in Italia per lavoro quest’anno.

Cioè, SchengenVisaInfo.com riferisce che l’ordine delle quote di immigrazione del 2022 in Italia avrà circa 5.000 post in più rispetto allo scorso anno.

Il ministro dell’Interno italiano Louisiana Lamorgis ha affermato che, secondo l’ANSA, le autorità avrebbero deciso di prendere una decisione del genere perché l’Italia sta attualmente affrontando la carenza di personale in alcuni settori.

Il Ministro ha inoltre rilevato che la necessità di aumentare il numero delle persone autorizzate a entrare in Italia per motivi di lavoro è strettamente legata alla guerra in Ucraina e al rischio che la crisi del grano possa portare a un’ondata di migranti. .

“Poiché c’è una carenza di personale in alcuni settori, sono in corso lavori in Consiglio dei Ministri per accelerare il processo”. Lo dice il ministro.

Il ministro ha inoltre ricordato che il 16 maggio è stato firmato un protocollo d’intesa tra il ministro del Lavoro e le imprese edili per accogliere circa 3mila migranti che godono della sicurezza internazionale, spiega l’ANSA.

Parlando dell’incontro Med5 – Italia, Grecia, Spagna, Malta e Cipro hanno ulteriormente chiesto politiche migratorie più forti nell’UE – il ministro ha affermato che questo è un punto di riferimento, in particolare per l’imminente riunione del Consiglio nazionale dell’UE. Ha affermato che, a causa dell’attuale situazione in Ucraina, l’Europa ha potuto dimostrare la sua capacità di cooperare e mostrare solidarietà con coloro che lasciano il loro paese.

“Gli Stati membri sono in prima linea nell’accoglienza. Il ministro ha inoltre affermato.

READ  Andando per l'asino in più: gli italiani aiutano gli animali a raccogliere la cucciolata

In precedenza, SchengenVisaInfo.com ha riferito che le fattorie di Buglia in Italia avevano bisogno di altri 100.000 lavoratori stagionali. La sezione dell’Associazione Italiana Agricoltori Goldiretti ha affermato che la regione Puglia sta affrontando una carenza di manodopera.

In una dichiarazione rilasciata all’inizio del mese scorso, il sindacato ha affermato che l’agricoltura italiana aveva bisogno di almeno 100.000 lavoratori stagionali per garantire i campi di raccolto estivo.

Secondo Idos Dossier, la presenza di lavoratori stranieri è diventata una parte strutturale dell’agricoltura italiana perché un quarto dei prodotti agricoli italiani è raccolto da mani straniere. La carenza di manodopera più significativa a Buglia è stata segnalata nei frutteti di pomodori e ciliegi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.