L’invasione russa dell’Ucraina “è inevitabilmente imminente quando Putin si è messo in un angolo”, avverte il presidente del comitato di difesa del Regno Unito

domenica 16 gennaio 2022 10:57

Il presidente russo Vladimir Putin

Il presidente del Comitato di difesa della Camera dei Comuni britannica, Tobias Ellwood, ha affermato che un’invasione russa dell’Ucraina è “inevitabile e imminente”.

Il parlamentare conservatore ha fatto la sua affermazione sulla scia di un attacco informatico su larga scala all’Ucraina che ha lasciato gran parte del paese senza riscaldamento, luce e accesso al denaro.

Parlando con mail giornaliera Riguardo all’incidente, che gli esperti ritengono sia stato un tentativo del presidente Vladimir Putin di destabilizzare l’Ucraina prima dell’invasione fisica, Ellwood ha detto: “Temo che un’invasione delle forze russe sia inevitabile e imminente e abbiamo permesso che ciò accadesse”.

Abbiamo avuto l’opportunità di dispiegare abbastanza equipaggiamento militare e personale in Ucraina per far riflettere il presidente Putin due volte su un’invasione, ma non ci siamo riusciti.

Tobias Ellwood

“Solo il presidente Putin sa cosa farà dopo, ma la prossima settimana potrebbe sembrare fondamentale”, ha aggiunto.

“Si è messo alle strette e dopo che la NATO ha rifiutato di piegarsi alle sue minacce, sembra che sia rimasta solo un’opzione”.

In un tweet successivo, Ellwood ha scritto: “La Russia è sull’orlo dell’invasione. Ancora una volta cercheremo di ridisegnare la mappa dell’Europa orientale. La storia si chiederà: perché non abbiamo imparato dalla storia?”

Sabato, il segretario di Stato Liz Truss ha condannato la formazione militare russa al confine ucraino e ha invitato Mosca a “fermare la sua aggressione”.

“La Russia sta conducendo una campagna di disinformazione volta a destabilizzare e giustificare l’invasione del suo vicino sovrano, l’Ucraina”, ha scritto su Twitter.

READ  Eruzione del vulcano Alaska: una nube di cenere "esplosiva" ha inviato 15.000 piedi all'allerta cielo ROSSO | Il mondo | notizia

La Russia deve fermare la sua aggressione, diminuire l’escalation e impegnarsi in colloqui significativi.

Ministro della Difesa questo fine settimana

La scorsa settimana, a seguito di una visita in Scandinavia, il ministro della Difesa ha affermato che l’invasione russa dell’Ucraina violerebbe “libertà e sovranità fondamentali”.

Ben Wallace ha lanciato il suo secondo avvertimento in una settimana a Mosca, dicendo che ci sarebbero state “conseguenze” per qualsiasi aggressione russa contro l’Ucraina.

Le tensioni al confine ucraino restano precarie, con gli Stati Uniti che indicano che Mosca sta preparando una “falsa operazione” per innescare l’incursione nel territorio confinante.

Wallace ha incontrato i partner nordici la scorsa settimana per discutere dell’aggressione russa in corso e del potenziamento militare al confine ucraino, dove circa 100.000 soldati sono stati mobilitati per la divisione.

Il ministro della Difesa ha dichiarato: “Il Regno Unito e i nostri partner nordici sono uniti nel nostro approccio al sostegno della sicurezza europea.

Le mie discussioni di questa settimana hanno ruotato direttamente intorno all’approfondimento delle relazioni bilaterali, alla sicurezza comune e alle conseguenze dell’aggressione russa contro l’Ucraina.

Le nostre discussioni erano chiare sul fatto che un’invasione russa dell’Ucraina sarebbe stato un errore strategico, che avrebbe violato le libertà fondamentali e la sovranità.

La Gran Bretagna e i paesi nordici hanno una storia lunga e comune.

“I nostri vicini e alleati europei rimangono partner importanti mentre lavoriamo insieme per difendere i nostri valori condivisi, contrastare le minacce comuni e costruire la resilienza nei nostri vicini, e il Regno Unito sarà sempre al loro fianco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.