L’intelligence britannica afferma che i progressi della Russia a Kiev hanno fatto pochi progressi

LONDRA (Reuters) – L’avanzata russa nella capitale ucraina ha fatto pochi progressi negli ultimi tre giorni e le città di Kharkiv, Chernihiv e Mariupol rimangono nelle mani dell’Ucraina, ha detto l’intelligence militare britannica.

Il ministero della Difesa britannico ha affermato in un aggiornamento dell’intelligence che “il corpo principale della grande colonna russa che avanza verso Kiev si trova ancora a più di 30 km dal centro della città dopo essere stato ritardato dalla forte resistenza ucraina, dal collasso meccanico e dalla congestione”.

E ha aggiunto: “La colonna non ha fatto progressi significativi in ​​più di tre giorni”. “Nonostante il pesante bombardamento russo, le città di Kharkiv, Chernihiv e Mariupol sono ancora nelle mani degli ucraini. Alcune forze russe sono entrate nella città di Kherson, ma la situazione militare non è ancora chiara”, ha aggiunto.

“Il ministero della Difesa russo ha dovuto ammettere che 498 soldati russi sono già stati uccisi e 1.597 feriti nella guerra di Putin. È quasi certo che il numero effettivo di morti e feriti sarà molto più alto e continuerà ad aumentare”.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Guy Faulconbridge). Montaggio di William James

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.