L’ex sviluppatore di Retro Studios rivela le tattiche Wii Pitch Metroid “rifiutate”.

Immagine: Nintendo

Sembra che Metroid Primo Non era l’unica serie Metroide Una serie in lavorazione presso i Retro Studios. Conosci i giochi È riuscito a rilevare uno degli sviluppatori altro Progetti che non hanno mai visto la luce.

Tattiche Metroidi Era un concetto lanciato internamente da Paul Tozer, un membro dello staff di Metroid Prime. Questo progetto misterioso era rivolto al Wii, poiché il pitch è stato scritto alla “fine” del 2007 dopo il completamento del terzo gioco Prime. Sarebbe stata una “serie prequel”, con eventi che si sarebbero svolti “molto prima di tutti gli altri giochi della serie Metroid”.

È il momento in cui Samus Aran si separa per la prima volta dal Chozo che l’ha cresciuta fin dall’infanzia, incontra l’umanità e diventa un cacciatore di taglie.Il gioco segna anche il primo incontro della razza umana con i Pirati spaziali e i Metroid.

“Samus deve allearsi con una squadra d’élite di soldati della Federazione Galattica altamente addestrati e colorati cacciatori di taglie per fermare l’incursione attraverso diversi pianeti della Federazione Galattica, in varie località su pianeti come Norion e la Terra, e alla fine affrontare i Pirati Spaziali nel loro avamposto su il pianeta Zebs.” .

Tozer descrive come il gioco sarà simile alla serie tattica a turni XCOM:

“Fondamentalmente è XCOM, era XCOM nell’universo Metroid tranne per il fatto che stai combattendo i pirati spaziali invece di combattere gli alieni – che sono anche alieni ma diversi”

Tattiche Metroidi
Foto: tramite Did You Know Games

Samus avrebbe potuto essere il personaggio principale del gioco, ma a quanto pare era solo uno dei tanti soldati che il giocatore avrebbe potuto comandare. I giocatori stavano controllando un capitano, in particolare, noto come Justin Bailey (un ritorno al famoso passcode nell’originale Metroide gioco su NES). Tozer aggiunge:

“Il giocatore assume il ruolo del leader della Federazione Galattica… Ha persino un nome per se stesso, e non lo ripeterò. Un nome molto stupido.”

Il progetto avrebbe utilizzato i controlli unici del Wii e per Retro sarebbe stato un progetto “relativamente economico”, poiché gran parte del motore, delle risorse artistiche e dell’animazione avrebbero potuto essere riutilizzate dalla serie Prime.

READ  Stray: Il gatto muore?

Allora, qual è la conclusione raggiunta da Metroid Tactics? Questo progetto stava lavorando solo a Paul Tozer ed era stato rifiutato dai “alti alti” di Retro, quindi Nintendo non ha visto il campo da baseball. Sapevi che l’ultimo video di Gaming va più nel dettaglio. Puoi verificarlo su Youtube.

Sei pronto per un match come questo? Commenta qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.