L’ex ala del Manchester United Jesper Blomqvist parla di Roy Keane e della sua carriera culinaria

Jesper Blomqvist una volta ha sentito lo scintillio negli occhi di Roy Keane nella squadra vincitrice del triplete del Manchester United, ma ora lo svedese è a suo agio nel calore della cucina.

L’ex ala, titolare della finale di Champions League del 1999 con lo United, possiede una pizzeria a Stoccolma e recentemente ha vinto la versione svedese di Celebrity Masterchef.

Ma è stato il periodo in cui ha giocato in Italia con Milan e Parma che ha acceso la passione per il buon cibo che ha trasformato Blomqvist in una seconda carriera di successo.

L’ex giocatore del Manchester United Jesper Blomqvist ha parlato del suo amore per la cucina dopo aver vinto il premio MasterChef nella sua nativa Svezia.

L'esterno faceva parte della squadra del Manchester United che vinse il triplete nella stagione 1998-99

L’esterno faceva parte della squadra del Manchester United che vinse il triplete nella stagione 1998-99

“L’amore è nato in Italia, prima a Milano e poi a Parma”, ha detto Blomqvist. Gazzetta dello Sport.

‘Ricordo la mia prima cena con [Adriano] Galliani W [Ariedo] Braida all’Assassino [a restaurant in Milan]. Non hanno nemmeno guardato il menu. Dissero: “Ho un’insalata”, “Prendo una bustina”. Sono rimasto colpito.

I sapori erano unici. E ho coltivato questa passione anche a Parma, con [Carlo] Ancelotti come allenatore. Spesso ci portava a cena e scherzava con noi.

Lì ho imparato ad amare il prosciutto, il parmigiano e la pasta fatta in casa, prodotti semplici. Non che non vedessi l’ora che arrivasse il venerdì o il sabato prima della partita.

Blomkvist nella foto accanto al suo forno per la pizza nel suo ristorante 450 Gradi a Stoccolma

Blomkvist nella foto accanto al suo forno per la pizza nel suo ristorante 450 Gradi a Stoccolma

Questo interesse per la cucina italiana spiega perché Blomqvist e altri due soci in affari hanno aperto 450 Gradi, una pizzeria nel quartiere Lidingo della capitale svedese.

READ  La testa di serie Iga Swiatek lotta ancora per raggiungere le semifinali del Western & Southern Open

450 gradi è considerata dai napoletani la temperatura ottimale per la cottura della pizza.

Blomqvist, che sta anche studiando per diventare sommelier, ha costruito il suo amore per il cibo italiano durante l’intensa competizione per Masterchef VIP.

Blomqvist si sta anche allenando per diventare barista

Blomqvist si sta anche allenando per diventare barista

Il suo menu per la finale, dove ha battuto il fioraio e conduttore televisivo Carl Friedrich Gustafsson, è stato “Foul au Vent con funghi come antipasto, poi lasagne al forno a mano, insalata di accompagnamento e il tocco finale, tiramisù con biscotti fatti da me”.

Nello show, dove era uno degli otto concorrenti, Blomqvist ha aggiunto: “È stato un viaggio fantastico per cucinare piatti italiani: risotto alla milanese, cotoletta. Prodotti che ho imparato ad apprezzare nei miei due anni con voi [playing in Italy]. Adesso la cucina è il mio mondo, di cui vado davvero fiero.

Mi ci è voluto più di un anno per orientarmi [after retiring from football in 2010]. Ero un allenatore, un commentatore televisivo e persino un ballerino. Prima di Masterchef ho vinto la versione svedese di “Ballando con le stelle”.

«Ma niente, non mi è piaciuto. buio sul futuro. Poi ha preso in mano la cucina.

Blomqvist, 48 anni, ha firmato per lo United prima della stagione del Treble nel 1998 ed è stato acquistato dal Parma per fornire supporto a Ryan Giggs sulla fascia sinistra.

Ha giocato abbastanza partite di Premier League per vincere una medaglia e ha anche collezionato una medaglia per i vincitori della FA Cup nonostante sia entrato come sostituto inutilizzato in finale.

READ  Matthew Trentin dice che il problema sono le auto, non le bici di prova

Blomqvist ha iniziato la finale di Champions League per il Bayern Monaco al Camp Nou, con Giggs che giocava sulla destra e David Beckham in affondo in assenza di Kane e Paul Scholes.

Blomqvist ha detto che la sua passione per la cucina è nata quando ha giocato per il Milan prima dello United

Blomqvist ha detto che la sua passione per la cucina è nata quando ha giocato per il Milan prima dello United

Ha giocato 67 minuti prima di essere sostituito da Teddy Sheringham, che avrebbe segnato un pareggio nel finale per lo United prima che Ole Gunnar Solskjaer segnasse il vincitore nei minuti di recupero.

Blomqvist ha ricordato alla Gazzetta: ‘Più di 20 anni fa ho vinto la Champions League con United Beckham, Giggs, [Jaap] Stam, Solskjaer, quel pazzo di Roy Keane.

“ Non appena ho perso un passaggio, mi ha urlato contro di tutto con occhi selvaggi. Ora ho una nuova vita e non potrei chiedere di meglio.

Nel libro di Matt Dickinson 1999: Manchester United, the Treble and All That, Blomqvist racconta l’atmosfera virile durante gli allenamenti al The Cliff.

Era diverso da quello a cui ero abituato. In Svezia si trattava di sollevare le persone e cercare di tirarle su di morale.

Blomqvist nella foto con Roy Keane nella semifinale di Champions League del 1999 con la Juventus: lo svedese ha ricordato come ha sbagliato un passaggio e Keane gli ha urlato contro

Blomqvist nella foto con Roy Keane nella semifinale di Champions League 1999 con la Juventus: lo svedese ha ricordato come ha mancato un passaggio e Keane gli ha urlato contro con “occhi selvaggi”

Allo United ti mettono alla prova per vedere se riesci a gestire la pressione, per essere il loro compagno di squadra nel vivo della partita.

Mi ci è voluto un anno per capire la loro mentalità, soprattutto con Roy Keane. All’inizio ho pensato, perché tutte quelle urla? Ti sta distruggendo?

READ  Overdrive Toyota più alto ingresso per Italian Baja 2022

“Per me, essendo svedese, è stato davvero difficile capire questa costante pressione sui giocatori”.

Il giocatore dello United David Phifer all’epoca ha ricordato una prima sessione di allenamento quando Kane ha tirato al volo la palla contro Blomqvist, l’ha guardata rimbalzare a lato e poi ha detto: “Cinque milioni per quella cifra”.

Alex Ferguson dà il benvenuto a Blomkvist all'Old Trafford dopo aver firmato dal Parma nel 1998

Alex Ferguson dà il benvenuto a Blomqvist all’Old Trafford dopo aver firmato dal Parma nel 1998

bloomqvist ha scritto su Instagram Dopo uno spettacolo finale di Masterchef: “Che bel concorrente che ho avuto di fronte al tavolo della cucina di @karlfredrik.se e che finale emozionante.

Anche se conoscevo il risultato, ho sudato a guardarlo in TV. Incredibilmente felice, grato e onorato di aver vinto, e sappi che potresti aver vinto anche Karl Frederick, è stata una partita molto dura e persino una finale.

L’intera produzione è stata incredibilmente divertente ed educativa, ma anche stimolante. Quindi aiuta avere concorrenti così grandi, membri della giuria e il resto del team di registrazione che supportano, incoraggiano e motivano. [on]Grazie a tutti per questa meravigliosa avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *