L'esercito israeliano usa una catapulta per sparare un proiettile infuocato contro Hezbollah

In questo caso, il dispositivo potrebbe essere stato utilizzato per eliminare la fitta vegetazione nell’area di confine, il che potrebbe aiutare i militari a impedire ai terroristi di infiltrarsi in Israele, ha suggerito Emmanuel Fabian, corrispondente militare del Times of Israel, che inizialmente ha pubblicato il video.

Il filmato arriva in un momento di crescente ostilità tra l’esercito israeliano e Hezbollah, che ha intensificato il lancio di razzi, missili anticarro e droni esplosivi nel nord di Israele a sostegno di Hamas durante la guerra di Gaza.

Martedì, l’esercito israeliano ha ucciso Sami Talib Abdullah, il più anziano comandante di Hezbollah morto dopo gli attacchi del 7 ottobre.

L'attacco aereo ha spinto il gruppo con sede in Libano a lanciare circa 250 missili nel nord di Israele, raggiungendo la regione di Tiberiade a sud.

Si ritiene che circa 60.000 israeliani e 100.000 cittadini libanesi siano stati sfollati da entrambi i lati del confine.

La rabbia pubblica per i massicci incendi boschivi innescati dai missili in arrivo nelle ultime settimane ha spinto Benjamin Netanyahu, il primo ministro, la scorsa settimana a minacciare una risposta “molto forte” e “un’azione forte” per ripristinare la sicurezza nel nord.

Mercoledì l’esercito americano ha sollecitato un allentamento delle crescenti tensioni tra Israele e Libano. La portavoce del Pentagono Sabrina Singh ha dichiarato: “Non vogliamo vedere un conflitto regionale più ampio e vogliamo vedere un calo nell’escalation delle tensioni nella regione”.

READ  Referendum sul voto: in ottobre in Australia si terrà uno storico voto per gli aborigeni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *