Le due sorelle Kolok, nate a Dubai, debuttano con successo nel campionato francese GT4

In qualifica le due sorelle si sono avvicendate a turno alla guida della loro Mercedes-AMG. Nonostante facesse molto freddo e condizioni che non avevano incontrato nei giorni precedenti, le ragazze si sono classificate al dodicesimo posto in griglia nella loro categoria Silver.

“Quaranta vetture su una pista così stretta sono state una sfida durante le qualifiche. Non è stato facile mettere tutto insieme, ma è andata bene. Ho imparato molto”, ha detto Alia Saeed.

Alia ha anche dato il via alla prima gara domenica pomeriggio. Presto iniziò a sentirsi a proprio agio evitando le auto distrutte in competizione e acquisì esperienza alla guida dietro la safety car. Durante la terza corsa della safety car, il team ha deciso di fermarsi in una fossa dove aveva ricevuto Jasmine. Ha resistito coraggiosamente agli attacchi delle altre vetture in pista, contribuendo così a portare la vettura a casa all’ottavo posto nella sua classe Silver.

“Ho attraversato diverse vetture e la safety car è uscita due volte in pista. Poi è subentrata Jasmine. Ha mantenuto il suo ritmo, siamo tornati in testa. Essere primi nella top 10 è un ottimo risultato e siamo molto contenti ”, ha detto Ali.

Per Gara 2 di lunedì le ragazze hanno iniziato a muoversi attraverso il campo sin dai primi giri. L’unica differenza è che Jasmine ha iniziato questa volta. Per quanto riguarda Gara 1, le ragazze hanno cambiato posto mentre era in funzione la safety car, risparmiando molto tempo.

Subito dopo aver preso il comando, Alia ha dovuto affrontare una crisi quando due contendenti si sono scontrati davanti alla sua Mercedes-AMG. Grazie alla sua reazione separata, ha evitato una collisione e ha continuato a correre, finendo 10a nella Buggyra ZM-MTF Team Silver Class.

READ  Didier Bertaud, da star dell'arrampicata su roccia a monaco e ritorno | gli sport

Eric Janis, Chief Engineer per la Buggyra ZM-MTF ha commentato: “Siamo molto soddisfatti della prestazione delle ragazze. Grazie alla nostra strategia di pitting anticipato, domenica siamo stati in grado di guadagnare alcune posizioni e ottenere un buon risultato. Le ragazze hanno corso davvero molto difficile e ha fatto molti sorpassi, la prima esperienza perfetta in un torneo così competitivo”.

Yassin ha aggiunto: “Nel complesso, penso che abbiamo svolto un lavoro di grande successo questo fine settimana. Abbiamo rimesso la macchina in un unico pezzo, il che è un vantaggio. Alia e io abbiamo fatto un ottimo lavoro nella nostra prima gara insieme. C’era un grande spirito di squadra e noi non vediamo l’ora che arrivi la nostra prossima gara insieme a Spa.”

La prossima gara per Alia e Jasmine Klok è la 12 Ore di Spa questo fine settimana, dal 22 al 24 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.