L’attore di Trapped Kevin Spacey è in Italia per ricevere un premio




Stampa associata



Data: 16 gennaio 2023 11:44 EST





Ultimo aggiornamento lunedì 16 gennaio 2023 alle 11:45 EST

TORINO, Italia (AP) — L’attore Kevin Spacey è stato lunedì nella città di Torino, nel nord Italia, per ricevere un premio alla carriera, tenere una master class e dare una proiezione del film del 1999 “American Beauty”.

Gli eventi sold-out sono stati descritti come i primi post di discussione di Spacey da quando le accuse dell’era #MeToo hanno fatto deragliare la sua carriera. Il due volte vincitore del premio Oscar ha perso il ruolo da protagonista nella serie Netflix “House of Cards” e ha visto svanire altre opportunità.

Spacey ha girato il suo ultimo film, The Man Who Faced God, del regista Franco Nero, a Torino. Riceverà un premio per il suo contributo alla crescita del cinema e per un’intervista sulla sua carriera al National Film Museum della città.

I precedenti vincitori del Premio Stella della Mole includono le attrici Isabella Rossellini e Monica Bellucci e il regista Dario Argento.

Spacey dovrebbe essere processato a Londra a giugno per 10 capi d’accusa relativi ad aver aggredito sessualmente quattro uomini tra il 2001 e il 2013, incluso quando era direttore artistico del teatro Old Vic della città. Si è dichiarato non colpevole.

A ottobre, una giuria federale ha stabilito in un caso civile di New York che Spacey, 63 anni, non aveva aggredito sessualmente l’attore Anthony Rapp quando entrambi erano attori relativamente sconosciuti a Broadway nel 1986 e Rapp aveva 14 anni. I giurati hanno discusso per poco più di un’ora prima di decidere che Raab, che ora ha 50 anni, non aveva confermato le sue accuse.

READ  Piatto: Unisciti alla famiglia San Rucci per una cena da vignaioli | cibo

Spacey in precedenza ha affrontato accuse in Massachusetts di aver palpeggiato un uomo in un bar. Successivamente i pubblici ministeri hanno ritirato le accuse.

Un giudice di Los Angeles ad agosto ha approvato la decisione di un arbitro che ordinava a Spacey di pagare ai creatori di “House of Cards” 30,9 milioni di dollari per aver violato il suo contratto molestando sessualmente i membri dell’equipaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.