L’Argentina indaga sullo scoppio di una malattia non identificata

Le autorità sanitarie stanno indagando su un focolaio di una malattia sconosciuta che ha infettato almeno nove persone in una clinica privata nel nord dell’Argentina, hanno detto i funzionari. Tre dei feriti sono morti.

Giovedì il dipartimento sanitario della contea di Tucumán ha segnalato tre nuovi casi a Luz Medica, portando il totale a nove, con sintomi tra cui polmonite e febbre. Tre dei feriti sono morti: un medico, un’infermiera e un paziente.

Il dottor Luis Medina Ruiz, ministro della salute della regione, ha dichiarato giovedì in una conferenza stampa che gli esperti hanno finora testato più di 30 possibili cause – tra cui coronavirus, hantavirus e ceppi multipli di Legionella – ma tutte sono risultate negative.

Il primo caso noto di una donna di 70 anni ricoverata a Luz Médica a metà agosto per essere operata per un problema alla cistifellea. Ha sviluppato un’infezione polmonare il 18 agosto, dopo di che gli operatori sanitari che erano stati in contatto con lei hanno iniziato ad ammalarsi.

Un medico e un’infermiera sono morti in seguito e il paziente è morto giovedì mattina.

“Siamo tutti in allerta su questo problema”, ha detto Medina Ruiz. “Stiamo rilasciando guide alle unità di terapia intensiva pubbliche e private per la potenziale comparsa di un paziente con queste caratteristiche, in particolare per fare una diagnosi adeguata con tutti i protocolli necessari e dispositivi di protezione individuale, come raccomandato per tutti i pazienti con malattie respiratorie”.

La città di Ruiz ha affermato che mentre tutti e nove i casi hanno sviluppato sintomi tra il 18 e il 23 agosto, è troppo presto per revocare le restrizioni alla clinica privata. Uno dei tre nuovi casi si è ammalato nello stesso periodo ma è stato ricoverato in ospedale solo giovedì mattina.

READ  Il James Webb Space Telescope condivide una nuova immagine dopo aver raggiunto lo stadio dell'ottica

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e il Centro europeo per il controllo delle malattie (ECDC) stanno entrambi monitorando l’epidemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.