L’accordo sulla migrazione tra Italia e Albania evidenzia i difetti dell’accordo sulla migrazione dell’UE – EURACTIV.com

Cari lettori,

Benvenuti nella politica dell’UE decodificata Beniamino Fox E Eleonora Vasques Ogni giovedì ti fornirà un riepilogo delle ultime notizie politiche in Europa e oltre. In questa edizione, diamo uno sguardo a come il nuovo accordo sulla migrazione tra Italia e Albania evidenzia i difetti dell’accordo sulla migrazione dell’UE.


L’edizione di oggi è sostenuta dal Partito dei Socialisti Europei

Unisciti a noi alla conferenza del Partito dei Socialisti Europei

L’Europa è in prima linea: proteggere i cittadini, rafforzare la democrazia e garantire la nostra posizione nel mondo. Primi ministri progressisti, commissari europei e leader europei si incontrano in Spagna.

Scopri di più→


Opinione del redattore: L’accordo sulla migrazione tra Italia e Albania evidenzia le carenze dell’accordo sulla migrazione con l’Unione Europea

I leader dell’UE amano parlare dell’importanza di combinare la cosiddetta dimensione “interna” della migrazione (politiche di gestione della migrazione all’interno dell’UE) insieme alla dimensione “esterna”, come gli accordi dell’UE con i paesi terzi riguardanti il ​​controllo della migrazione.

Tuttavia, accordi controversi con paesi terzi non raggiungeranno il risultato desiderato di fermare gli arrivi, perché per ogni rotta chiusa, si svilupperà un altro traffico di esseri umani su un’altra nuova rotta, e il risultato immediato sarà che molte più persone subiranno abusi da parte della rete di trafficanti. .

La dimensione esterna della migrazione esiste principalmente perché i leader si rendono conto che la Carta europea sulla migrazione (i dieci file legislativi negoziati dalle istituzioni dell’UE), anche se adottata, non renderà la migrazione più gestibile. Perché non c’è alcun interesse a normalizzare la circolazione di alcune categorie di persone all’interno dell’area Schengen.

I commissari europei, come Ylva Johansson e Margaritis Schinas, hanno affermato più volte che la questione migratoria deve essere risolta alla radice. Ma la radice del problema della migrazione non risiede nei paesi di origine, ma nel concetto che questi “immigrati” non sarebbero dovuti venire in Europa e quindi rappresentano un problema.

Gli accordi con i paesi terzi sono un effetto collaterale dell’incapacità dell’UE di concordare un quadro comunitario per la gestione della migrazione che possa essere sostenibile sul terreno e alle frontiere.

Il nuovo accordo di cooperazione concluso dalla Georgia Meloni con il primo ministro albanese Edi Rama per esternalizzare efficacemente la gestione delle questioni relative alla migrazione e all’asilo sottolinea la mancanza di fiducia che l’accordo sulla migrazione risolverà la situazione.

READ  I pensionati espatriati con diritto di voto Brexit non possono più gestire un'attività alimentare in Italia

Anche se faciliterebbe un certo coordinamento tra le misure, l’accordo segue la volontà politica prevalente tra i paesi dell’UE di impedire alle persone di accedere al blocco.

L’accordo Meloni-Rama è più complesso di altri accordi perché l’Albania è un paese candidato all’adesione all’UE.

Non è nemmeno chiaro se un simile accordo sia conforme al diritto internazionale. Ma il rispetto del diritto internazionale sull’immigrazione è chiaramente un extra facoltativo per l’UE a 27 e per l’UE, purché tutti siano contenti.


Le capitali in breve

Il Portogallo si prepara ad indire elezioni anticipate dopo le dimissioni di Costa I partiti politici portoghesi hanno esortato il presidente Marcelo Rebelo de Sousa a indire elezioni anticipate “entro due mesi”, in seguito alle dimissioni del primo ministro António Costa. Martedì Costa si è dimesso Dopo aver confermato di essere indagato Nell’ambito di un’indagine più ampia e di alto livello sulla corruzione nelle concessioni minerarie ed energetiche.

La Commissione e la Spagna litigano sullo stato di diritto e sul disegno di legge sull’amnistia catalana. Messaggio della Commissione Europea a Madrid, Esprimere preoccupazioni Le critiche sullo stato di diritto in Spagna e una richiesta di informazioni su una legge controversa volta a garantire l’amnistia ai leader catalani che partecipavano al referendum sulla secessione del 2017 hanno suscitato giovedì una risposta rabbiosa da parte del governo spagnolo.

Le severe leggi sull’immigrazione comportano carenza di manodopera. Il “rigoroso” sistema di immigrazione della Germania potrebbe rendere più difficile per il paese affrontare l’incombente carenza di manodopera, ha avvertito il ministro dell’Economia tedesco Robert Habeck. Secondo l’Istituto economico tedesco (IW), un think tank, nel 2022 l’economia tedesca era a corto di capacità di 600.000 lavoratori – una carenza che probabilmente aumenterà con l’invecchiamento della popolazione.

L’UE non negozia con l’Ungheria, afferma lo zar del bilancio. Il commissario UE al Bilancio Johannes Hahn ha detto agli eurodeputati che l’UE sta valutando il rispetto dei requisiti dello stato di diritto da parte dell’Ungheria, ma non sta negoziando lo sblocco dei fondi UE all’Ungheria, tra le preoccupazioni che Budapest possa utilizzare la sua posizione sulla riforma del bilancio UE come un modo per sbloccare l’euro. . 22 miliardi di dollari in fondi dell’Unione Europea.

READ  L'Italia emette una "lettera di conforto" per scongiurare la chiusura della raffineria Lukoil

La destra olandese potrebbe unirsi dopo le elezioni di novembre Peter Omtzgut, leader del Nuovo Partito del Contratto Sociale, che secondo alcuni sondaggi è in testa, ha lasciato intendere che Una coalizione con altri partiti di destra Formare un governo è stata una scelta interessante. Umtsigt ha indicato che la coalizione potrebbe includere il partito VVD, di cui fa parte il primo ministro uscente Mark Rutte, e il suo ex partito, il CDA.


All’interno delle istituzioni

La Commissione europea dà il via libera ai negoziati di adesione dell’Ucraina all’Unione europea Lo ha dato la Commissione europeaRaccomandazione incondizionata I colloqui di adesione all’UE inizieranno mercoledì (8 novembre) con Ucraina e Moldavia, aprendo la strada affinché il blocco possa accogliere i suoi primi nuovi membri in più di un decennio. I colloqui con l’Ucraina, coinvolta in una guerra con la Russia dal febbraio 2022, dovrebbero iniziare una volta che Kiev avrà adottato una legge sulle attività di lobbying in linea con gli standard dell’UE e rafforzata la tutela delle minoranze nazionali.

Il Parlamento approva un testo sulla garanzia dei diritti dei genitori. I deputati hanno concordato la loro posizione sul disegno di legge dell’UE Garantire il riconoscimento dei diritti dei genitori In tutta l’Unione Europea. Il regolamento garantirà che tutte le famiglie, comprese le “famiglie arcobaleno” le cui relazioni genitore-figlio non sono attualmente riconosciute in tutti gli Stati membri, mantengano i diritti genitoriali quando si spostano attraverso il blocco.

Le norme sulla pubblicità politica entreranno in vigore dopo le elezioni europee I legislatori dell’UE hanno approvato nuove regole sulla pubblicità politica in tutti i paesi, compreso il divieto per gli attori stranieri di sponsorizzare annunci politici prima delle elezioni, ma le regole si applicheranno solo dopo le elezioni europee. Le pressioni dei ministri dell’UE hanno fatto sì che le regole non si applichino per 18 mesi e quindi non si applicheranno alle elezioni europee del prossimo giugno, che sono state una delle più importanti. Obiettivi Dal Parlamento Europeo.

READ  L'italiana UniCredit ridurrà la sua presenza in Asia Pacific

Il Parlamento presenta un piano per l’accessibilità da 13,8 milioni di euro. Il Parlamento europeo prevede di spendere 13,8 milioni di euro per attuare una nuova politica di accessibilità fisica che comprende più di 200 misure per migliorare l’accessibilità fisica e digitale dei suoi edifici in tutta l’UE per le persone con disabilità, secondo un documento interno visionato da EURACTIV.


Quello che leggiamo

I governi europei devono rassicurare gli elettori su questo I costi verdi saranno ripartiti equamente Per evitare l’esaurimento climatico, dice Francesco Grillo nel custode.

Accordo Georgia Meloni Esternalizzare le richieste di immigrazione e asilo all’Albania non risolverà la crisi migratoria in Italia e non soddisferà l’Unione Europea, scrive Alessandra Bucci in un articolo. Disabitato.

Affronta Donald Tusk, potenziale nuovo primo ministro polacco Il compito più difficile della sua carriera Mentre sta formando un nuovo governo, dice Krzysztof Bobinski Osservatore dell’Unione Europea.


La prossima settimana in politica

È la Settimana dei gruppi politici al Parlamento europeo, mentre gli eurodeputati si preparano per la sessione di novembre a Strasburgo la settimana successiva.

Una settimana dopo che la Commissione Europea ha presentato i suoi piani per i colloqui di adesione all’UE di Ucraina e Moldavia, i ministri degli Esteri dell’UE si incontreranno il 13 e 14 novembre.

Nel frattempo, al vertice UE-ACP di Samoa, i ministri firmeranno formalmente l’accordo che sostituirà l’accordo di Cotonou, che regola le relazioni politiche ed economiche tra l’UE e il blocco di 88 nazioni dopo quasi quattro anni di lente trattative.


Grazie per aver letto. Se desideri contattarci per rivelazioni, suggerimenti o feedback, scrivici a benjamin.fox@euractiv.com / eleonora.vasques@euractiv.com Oppure connettiti con noi su Twitter: @Eleonoras Vasques & @benfox83

[Edited by Alice Taylor]

Leggi di più con EURACTIV

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *