La sconfitta dell’Italia contro la Georgia li ha riportati con i piedi per terra

Credito: Immagini PA

Ora che gli Internazionali di luglio 2022 sono giunti al termine, esaminiamo lo stato delle cose in ciascuno dei paesi dell’emisfero settentrionale. A seguire, l’Italia.

Potrebbe essere sfuggito all’attenzione di molti osservatori durante i tour di Irlanda, Inghilterra, Galles e Scozia, ma gli Azzurri hanno giocato tre nazionali, Portogallo, Romania e Georgia in quello che è stato un mese indifferente per la nazione.

In effetti, hanno perso contro la Georgia e hanno subito quasi la stessa sorte in Portogallo quando l’Italia è stata riportata sulla terra dopo la vittoria del Galles.

Tuttavia, bisogna elogiare gli Azzurri per il loro ruolo nella pianificazione di queste partite contro squadre di livello 2.

Prima azione dopo la vittoria del Galles

Quella vittoria sul Galles a Cardiff avrebbe dato una bella spinta all’Italia che alla fine ha posto fine a una serie di 36 sconfitte consecutive. Sei paesi. Dopo di che, hanno avuto una primavera in vista delle partite di luglio e con le loro squadre di fascia d’età che si sono comportate bene, c’erano molte speranze.

L’allenatore Kieran Crowley ha portato la maggior parte della sua prima squadra nel tour di metà anno quando sono state aggiunte le stelle emergenti Ange Capuzzo, Michael Lamarro, Tommaso Allen, Edoardo Padovani e altri. Tuttavia, Paolo Corbisi ha avuto un tempo di gioco limitato dopo i suoi exploit con il Montpellier.

La loro azione è iniziata contro il Portogallo a Lisbona, dove al 79′ è stata parata solo una meta di rigore. ItaliaVinci i rossori in una gara vivace.

Il Portogallo era in vantaggio 17-10 all’intervallo, con l’esterno Nuno Souza Guedes eccezionale, mentre il mediano di mischia Samuel Marquez ha calciato bene per tutta la partita.

READ  L'Italia e la politica di Drake: Forum Ambrosetti 2021

Nonostante fosse in svantaggio di 24-10, l’Italia è riuscita a rimettersi in gioco quando Wing Padovani e Gianmarco Lucchesi hanno pareggiato.

Un’altra meta del Portogallo ha riportato i padroni di casa in vantaggio prima che Serif Dreyer di testa e poi ha cercato di suggellare la vittoria con quel controverso rigore.

Crowley e l’Italia hanno tirato un sospiro di sollievo mentre hanno superato la Romania 45-13 a Bucarest prima che la prossima settimana fornisse meno stress. Due gol di Tommaso Menoncello e uno ciascuno di Allen, Niccolò Cannon, Alessandro Curbisi, Marco Sanone e Giacomo Nicotera hanno portato gli Azzurri a una comoda vittoria.

Tutti gli occhi erano puntati sul tanto atteso incontro del 10 luglio e su quella resa dei conti con la Georgia, molto più del suo risultato.

Gli Azzurri hanno affrontato non solo un Lelos acceso, ma anche un appassionato supporto di casa e gli ospiti sono rimasti indietro all’inizio dopo gli ottimi sforzi di Alexandre Todua e Dedo Abjantatze. Menoncello ha risposto nel primo periodo, ma Abjantatze ha preso una doppietta prima dell’intervallo e ha portato la Georgia sul 19-13.

L’Italia è riuscita a raccogliere altri due rigori di Allen nel secondo tempo quando Abjantatze ha ottenuto su entrambi i lati la tripla dalla lunga distanza di Gela Abrazits per sigillare una vittoria che ha riacceso il discorso di promozione / retrocessione nel Sei Nazioni. L’Italia spera che si raffreddi.

Una falsa alba per l’Italia?

Alla Georgia non toglie nulla, hanno dimostrato ancora una volta di essere pronti a mangiare ai vertici del rugby europeo, ma l’ultimo mese ha regalato agli italiani un brusco risveglio. Battere il Galles al Precision Stadium a marzo è stato un catalizzatore su cui basarsi a luglio. Tuttavia, questa sconfitta contro la Georgia e le loro lotte in Portogallo hanno dato a Crowley e al suo staff tecnico molti spunti di riflessione mentre si riorganizzano in vista di novembre.

READ  Cochlear-Milan 0-2, Ibrahimovic entrambi, il diavolo torna in vetta da solo - Corriere.it

Le vincitrici della Pacific Nations Cup Samoa, Australia e i campioni del mondo del Sud Africa si recheranno a nord per costruire il proprio slancio che quel mese fornirà ulteriori duri test per questa squadra. Coppa del Mondo di rugby – Le ultime due squadre hanno combattuto duramente dal campionato di rugby.

Per l’Italia, dovranno riprendersi dai momenti di promessa mostrati contro il Galles, pur continuando a incorporare le prospettive di talento delle loro squadre Under 20 e Under 18 nella formazione maggiore. La chiave delle loro speranze è trovare lo stesso mediano di mischia sostituto del pensionato Calum Braley, la cui decisione li ha lasciati con una battuta d’arresto indesiderata nel loro girone di Coppa del Mondo insieme a Nuova Zelanda e Francia.

leggi di più: Stato della nazione: la Scozia sta costruendo profondità, ma c’è frustrazione dopo la sconfitta in serie contro l’Argentina

Articolo Stato della Nazione: la sconfitta dell’Italia contro la Georgia li ha riportati con i piedi per terra Apparso per la prima volta su Planetrugby.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.