La polizia artistica italiana recupera il capolavoro di Tidian ritenuto perduto

La polizia italiana ha recuperato un ritratto del maestro del Revival scomparso Didian. Il dipinto è stato scoperto dalla sezione di Torino dei Carabinieri, Sezione Tutela dei Beni Culturali, che è stata definita una “straordinaria invenzione”.

L’opera d’arte, intitolata “Ritratto di uomo con Fert”, è scomparsa nel 2004. Si pensava che fosse stato esportato illegalmente in Svizzera e poi sembrò scomparire.

Quasi due decenni dopo, le guardie d’arte italiane trovarono un ritratto del Rinascimento in una bottega nella zona delle Ceneri in Piemonte, dove fu portato per il restauro. Le autorità hanno emesso un ordine di confisca e il capolavoro è stato restituito al governo italiano nel corso di una cerimonia ufficiale.

La polizia sta indagando su due cittadini svizzeri in relazione alla scomparsa di un dipinto.

Il ritratto di un uomo con la barba rossa e il cappello nero è attribuito a Ticiano Vesellio, conosciuto in inglese come uno dei più importanti artisti del Rinascimento. Il dipinto ha un valore di $ 7 milioni.

Il Gruppo Arti Speciali d’Italia è stato fondato nel 1969 e ha contribuito a guidare il Paese nella lotta al commercio illecito di arte. Il team ha ora 280 investigatori per proteggere i tesori culturali dell’Italia da disastri naturali come inondazioni e terremoti e saccheggi e rapimenti.

A marzo, le guardie d’arte italiane hanno aiutato a recuperare quasi 10.000 manufatti antichi a livello internazionale da 28 paesi diversi. L’anno scorso hanno sequestrato 500 false opere pagane di Francesco e hanno rotto il falso anello che le aveva causate.

READ  Gli incidenti sui ponteggi in Italia sono ancora una delle principali preoccupazioni per il governo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.