La nave di migranti attracca in Francia mentre la lite con l’Italia si intensifica

  • Nave migrante rifiutata dall’Italia arriva in Francia
  • Il primo ministro italiano dice che l’UE deve fare di più per difendere i confini
  • La Francia afferma che l’Italia non ha rispettato le regole europee

Una nave di beneficenza che trasportava circa 230 migranti soccorsi è attraccata in mare in un porto francese venerdì dopo essere stata respinta dall’Italia, nel mezzo di una guerra di parole sul loro destino tra i due vicini dell’Unione Europea. Intensificazione.

Il governo francese ha accettato giovedì di prendere la nave della Ong Ocean Viking, criticando aspramente il nuovo governo di destra per il rifiuto di Roma di farlo, dicendo che sospenderà i piani per accogliere 3.000 migranti già in Italia.

Mentre un ministro francese ha accusato Roma di aver violato i vincoli di fiducia e di aver violato le leggi internazionali in materia di tutela dei migranti, il primo ministro italiano Giorgia Meloni ha descritto la reazione di Parigi come “incomprensibile e ingiustificata”.

Ha detto che l’Italia ha ricevuto quasi 90.000 migranti nei suoi porti quest’anno e che l’Unione Europea doveva fare di più per difendere i suoi confini.

La nave Ocean Viking ha attraccato venerdì in un porto militare a Tolone, nel sud della Francia, con migranti, tra cui decine di bambini, salvati dal Mar Mediterraneo in ottobre.

Il giovane ministro francese per gli Affari europei, Laurence Boone, ha affermato che il rifiuto italiano della nave viola le regole europee sulla condivisione delle responsabilità o sull’accoglienza di migranti.

“La fiducia è stata infranta… perché c’è una decisione unilaterale che mette a rischio la vita delle persone e non rispetta il diritto internazionale”, ha detto Bonn a France Info radio.

READ  La Germania rischia un colpo da 180 miliardi di euro rinunciando al petrolio russo

‘Non isolare l’Italia’

Nel suo primo discorso al Parlamento il mese scorso, Meloni, dopo essere stata nominata a capo del governo italiano di più destra dalla seconda guerra mondiale, ha affermato di voler fermare le partenze via mare e che la sua amministrazione non avrebbe permesso alle persone di entrare in Italia illegalmente.

Venerdì ha chiesto all’Unione Europea di non cercare di punire l’Italia per la sua posizione. “L’Europa può decidere di affrontare questo problema isolando l’Italia. Penso che sarebbe meglio isolare i trafficanti di barche migranti”.

Uno dei suoi più stretti collaboratori in precedenza aveva messo in guardia la Francia dal cercare di limitare l’accesso di Roma ai fondi dell’UE per la ripresa post-pandemia per rappresaglia.

Il commissario europeo per l’Economia Paolo Gentiloni, ex primo ministro italiano, ha chiesto moderazione.

“Questi due grandi paesi devono avere un rapporto amichevole e di cooperazione. Questo è necessario per la Francia così come per l’Italia, ma è necessario anche per l’Unione Europea”, ha detto ai media italiani a Bruxelles.

L’opposizione di estrema destra francese l’ha accusata di essere debole sull’immigrazione e il governo centrista del presidente Emmanuel Macron è desideroso di impedire che l’arrivo della nave susciti ulteriori critiche in patria.

Il capo del servizio governativo francese responsabile per gli stranieri, Eric Gallon, ha affermato che nove paesi dell’UE hanno già accettato di accogliere due terzi dei migranti Ocean Viking e che sono in corso colloqui anche con altri paesi.

Evins Richard, il governatore locale del Var, ha detto che i migranti saranno inviati in un luogo di detenzione dove riceveranno cure mediche e le loro domande di asilo saranno esaminate.

READ  Google apre Milano Cloud District in partnership con TIM

Gallon ha detto che i migranti che non sono considerati idonei a rimanere nell’Unione Europea saranno rimandati nei loro paesi di origine.

Segnalazioni aggiuntive di Angelo Amanti, Elvis Armellini e Keith Weir. Montaggio di Raisa Kasulowski, Angus McSwan e John Stonestreet

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.