La missione Crew Dragon è stata ritardata dopo che il booster è stato danneggiato durante il trasporto

La NASA sta ritardando la prossima missione commerciale dell’equipaggio alla Stazione Spaziale Internazionale di circa un mese dopo che il veicolo booster Falcon 9 che lancerà è stato danneggiato durante il transito attraverso il paese per i test.

La NASA ha annunciato il 21 luglio che la missione Crew-5 è ora programmata per il lancio entro il 29 settembre, dopo che era stata programmata per l’inizio di settembre. La navicella trasporterà alla stazione gli astronauti della NASA Nicole Mann e Josh Casada, l’astronauta Jaxa Koichi Wakata e l’astronauta Roscosmos Anna Kekina.

Nella dichiarazione, la NASA ha affermato che la data di lancio rivista “consentirà a SpaceX di completare l’elaborazione dell’hardware”. L’equipaggio 5 arriverà ora alla Stazione Spaziale Internazionale dopo la consegna dell’equipaggio della Soyuz a metà settembre, quando arriverà la Soyuz MS-22 con gli astronauti del Roscosmos Sergey Prokopyev e Dmitry Petelin e l’astronauta della NASA Frank Rubio. La Soyuz MS-21 tornerà con i cosmonauti di Roscosmos Oleg Artemyev, Sergey Korsakov e Denis Matveev.

Il lancio di Crew-5 utilizzerà il nuovo booster Falcon 9, un evento relativamente raro dato l’ampio riutilizzo dei booster da parte di SpaceX. La NASA ha dichiarato in una dichiarazione che SpaceX dovrà rimuovere l’interfaccia del razzo – la parte tra il booster e lo stadio superiore – e parte dell’hardware dopo che sono stati danneggiati durante il trasporto dallo stabilimento SpaceX di Hawthorne, in California, al sito di test del booster a McGregor, Texas.

SpaceX ha condotto ispezioni e test del booster per garantire che il danno fosse limitato alla fase interstiziale, lavoro che la NASA ha affermato di aver esaminato. Il booster sarà ora sottoposto a regolari test di fase presso McGregor prima di ottenere la certificazione di volo.

READ  SpaceX Crew Dragon per la missione orbitale tutta civile ha un fantastico bagno

Né SpaceX né la NASA hanno rivelato quando il booster è stato danneggiato. In un briefing pre-lancio il 13 luglio sulla missione Dragon cargo CRS-25 alla stazione, il vicedirettore del programma della NASA ISS Dana Weigl ha detto che hanno ancora in programma di lanciare Crew-5 all’inizio di settembre.

Tuttavia, in un briefing del 20 luglio sulla missione Artemis 1, i funzionari della NASA hanno affermato che il lancio è stato annullato. Questa missione ha tre possibili date di lancio del 29 agosto, 2 settembre e 5 settembre, sollevando domande su potenziali conflitti con il lancio di Crew-5 all’inizio di settembre.

“Prima che il Crew-5 scivolasse, stavamo lavorando a stretto contatto con loro”, ha detto Jim Free, direttore associato di Exploration Systems Development, delle discussioni con il Commercial Crew Program sul coordinamento dei lanci. “Faremo lo stesso se finiremo a fine settembre”.

Ironia della sorte, la NASA è diventata più comoda per gli astronauti a volare sui booster Falcon 9 riutilizzati e sulla navicella spaziale Crew Dragon. La missione Crew-4 lanciata alla stazione ad aprile ha utilizzato un booster Falcon 9 nel suo quarto volo.

Sandra Magnus, membro del Comitato consultivo per la sicurezza aerospaziale della NASA, ha affermato durante la riunione del comitato del 21 luglio.

“Di conseguenza, la NASA ha stabilito che si sente a suo agio con un massimo di cinque riutilizzi della capsula Falcon 9 e Crew Dragon”, ha affermato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.