La Lazio pone fine all’imbattibilità dell’Atalanta per avvicinarsi alla capolista Napoli

MilanoDomenica la Lazio ha preso un vantaggio di due punti sul Napoli capolista in Serie A con una vittoria per 2-0 sull’Atalanta che ha posto fine al record di imbattibilità dei rivali in Serie A.

L’Atalanta ha avuto la possibilità di prendere un punto davanti al Napoli prima della partita finale contro la Roma di domenica, ma la Lazio ha prodotto una prestazione perfetta in trasferta senza l’attaccante italiano infortunato Ciro Immobile per avvicinarsi alla vetta.

Mattia Zacani al termine di una falcata di squadra ben lavorata ha contribuito a portare la Lazio in vantaggio al 10′ al Joyce Stadium.

E Felipe Anderson, che ha sostituito Immobile come falso attacco nove, ha assicurato alla Lazio di portare l’Atalanta al terzo posto quando ha perforato nei secondi degli ospiti otto minuti dopo l’intervallo dopo aver rotto il sinistro di Adam Marusic.

La squadra di Maurizio Sarri eguaglia con 24 punti l’Atalanta, che è al quarto posto, dopo aver vinto cinque delle ultime sei gare di campionato, durante le quali non ha subito gol.

“Quest’anno giochiamo ogni partita come una squadra che lotta per ogni palla e puoi vederlo nei risultati”, ha detto Anderson a DAZN.

“Sapevamo che sarebbe stata una delle partite più difficili della stagione, soprattutto senza il nostro capitano Ciro… Oggi siamo felici”.

La Roma supererà entrambe le squadre se diventerà la prima squadra in Europa a battere il Napoli in questa stagione dopo l’incontro allo Stadio Olimpico di Roma.

L’Atalanta ha appena creato una possibilità quando ha lasciato il Napoli come unica squadra rimasta imbattuta in Serie A, ben lontana dalle entusiasmanti squadre create da Gian Piero Gasperini a Bergamo nelle ultime stagioni.

READ  Risultati della prima giornata, medaglie, risultati australiani in ogni evento, programma, orari di inizio

Luis Morel salterà l’attaccante principale in casa dell’Empoli il prossimo fine settimana perché il colombiano è stato espulso in ritardo per due ammonizioni.

Il fantastico inizio di stagione dell’Udinese ha segnato un altro colpo in trasferta quando il Torino ha vinto a sorpresa alla Dacia Arena.

La squadra di Andrea Sutil era in vista della vetta della Serie A due settimane fa, ma due pareggi e una sconfitta di domenica contro il Torino, nono, li ha portati al sesto posto.

È dietro il Napoli di cinque punti, dopo che Ola Aina e Pietro Pellegri hanno segnato un gol in ogni tempo, interrompendo il record del Torino che aveva giocato cinque partite consecutive senza vittorie in campionato.

Anche l’Udinese è stata eliminata dalla Coppa Italia questa settimana dal giovane Monza. – Agenzia di stampa Francia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.