La Juventus batte il Milan e vince la Coppa Italia, completando il double

ROMA (Reuters) – La Juventus ha vinto la seconda doppietta consecutiva quando il subentrato Alvaro Morata ha segnato un gol ai supplementari che l'ha portata alla vittoria per 1-0 sul Milan nella finale di Coppa Italia di sabato. La vittoria della Juventus significa anche che il piccolo Sassuolo, che ha completato solo tre stagioni in Serie A dal suo debutto in Serie A nel 2013-14, si è qualificato per l'Europa per la prima volta. Il Milan, che ha concluso al settimo posto in campionato dopo un'altra stagione triste, sorprendentemente sembrava la squadra più pericolosa allo Stadio Olimpico di Roma, ma non è riuscito a sfruttare le sue opportunità. La Juventus, campione del campionato italiano nelle ultime cinque stagioni, ha strappato la vittoria dieci minuti prima della fine dei tempi supplementari quando Morata ha messo la palla in rete dopo un contropiede dalla metà campo della sua squadra. Intanto diverse migliaia di tifosi si sono radunati nella piazza principale del Sassuolo che, con circa 40.000 abitanti, è la città più piccola mai rappresentata in Serie A. Il Sassuolo è arrivato sesto in campionato, la squadra più alta fuori dai posti europei automatici, e si è classificato sesto. Il posto della Juventus in Europa League. Fattore motivante L'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha detto che la sua squadra ha trovato difficoltà nelle ultime settimane dopo aver conquistato lo scudetto tre partite prima della fine della stagione. “Non è stato facile per i giocatori perché nelle ultime settimane erano senza grandi motivazioni e avevano bisogno di rimettere la testa nella posizione giusta per vincere”, ha detto a Rai Sports. Christian Brocchi, quinto allenatore del Milan nelle ultime tre stagioni e il cui futuro è diventato incerto, ha elogiato la prestazione della sua squadra in netto contrasto con le aspre critiche rivolte dopo la sconfitta casalinga per 3-1 contro la Roma nell'ultima partita di campionato. “Stasera ho visto per la prima volta un po' della mia influenza su questa squadra”, ha detto. “Ho visto la mentalità giusta e l'atteggiamento giusto. Siamo stati puniti con un ring. Hanno grandi giocatori, questo è il calcio”. “Non meritavamo di perdere e questo ci dispiace”. Il Milan ha creato le migliori occasioni nel primo tempo, ma non è riuscito a sfruttarne nessuna, con Giacomo Bonaventura e Andrea Poli i principali artefici. Le due squadre sono state più pericolose nel secondo tempo, anche se la Juventus ha avuto la migliore occasione quando il 17enne portiere del Milan, Gianluigi Donnarumma, ha bloccato un tiro deviato di Paul Pogba. Morata lascia il segno subito dopo aver sostituito Hernanes al 108', e il Milan non sembra in grado di fare la differenza una volta passato in svantaggio. (Segnalazione di Brian Homewood; montaggio di Ken Ferris/Toby Davis)

READ  Villeneuve Naps Maiden NASCAR Euro Victory

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *