La giornalista russa Marina Ovsianikova, che ha protestato in diretta contro la guerra in Ucraina, ha fatto irruzione nella sua casa | notizie dal mondo

Le autorità russe hanno fatto irruzione nella casa di un ex giornalista della televisione di stato che si è dimesso dopo aver organizzato una protesta dal vivo contro la guerra in Ucraina.

Marina Ovsyannikova ha guadagnato l’attenzione internazionale a marzo in seguito Hanno preso d’assalto lo studio della televisione di stato russache all’epoca stava lavorando, per denunciare la guerra in Ucraina.

Portava un poster che diceva: “Ferma la guerra, non credere alla propaganda, qui ti stanno mentendo”.

A quel tempo era la direttrice del notiziario notturno Vremya, ma dopo aver lasciato il suo lavoro la signora Ovsyannikova in una certa misura è diventata un’attivista, organizzando sit-in contro la guerra e parlando contro il conflitto.

lei era Multa per violazione delle leggi di protesta In seguito si è rivolto ai social media per condannare i responsabili della guerra in corso. È stata multata di 30.000 rubli (all’epoca circa £ 223,40).

In seguito ha detto alla corrispondente di Sky a Mosca Diana Magnay che non si è pentita delle sue azioni, però. Affrontare l’ostilità da tutte le parti – Compresa la sua famiglia.

Il suo avvocato ha detto sui social media che Mosca ha ora intentato una causa penale contro di lei, accusata di aver diffuso false informazioni sulle forze armate russe.

Se condannata, rischia fino a 15 anni di carcere.

Il suo avvocato, Dmitry Zakvatov, ha detto al sito di notizie indipendente Meduza che il caso era probabilmente collegato a una protesta organizzata dalla signora Ovsyannikova il mese scorso, con in mano uno striscione con la scritta “(il presidente russo Vladimir) Putin è un assassino e i suoi soldati sono fascisti”.

READ  Monsignor Desmond Tutu: Onorare il novantenne eroe anti-apartheid - ultimi aggiornamenti | notizie dal mondo

Per saperne di più: le famiglie russe fuggono a sud in preda al panico dopo gli attacchi ai ponti – aggiornamenti in tempo reale

immagine:
Marina Ovsianikova ha camminato dietro l’annunciatrice in una trasmissione su Channel One

Ha detto in Telegram che la signora Ovsyannikova avrebbe dovuto essere portata sulla scia del raid al comitato investigativo per essere interrogata.

È stata multata altre due volte nelle ultime settimane per aver denigrato i militari in un post critico su Facebook e per i commenti che ha fatto in un tribunale in cui la figura dell’opposizione Ilya Yashin è stata imprigionata in attesa del processo per aver diffuso false informazioni sui militari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.