La FIA spiega il rapporto di Gran Turismo e il futuro

Il Consiglio di amministrazione di Motorsports è stato ufficialmente associato alla serie di giochi in esclusiva per PlayStation, con le Gran Turismo World Series approvate dalla FIA in corso dal 2018 al 2021.

Ciò includeva competizioni online regolari e una serie di eventi di eSport selezionati in tutto il mondo che sono culminati nella finale del campionato mondiale.

Tuttavia, le cose sono cambiate dal lancio dell’ultimo gioco di Gran Turismo 7 all’inizio di quest’anno.

Il nome FIA ​​è tranquillamente scomparso dal campionato in corso, e non fa parte dell’ultimo campionato del mondo che si terrà all’Hangar 7 della Red Bull in Austria il prossimo fine settimana.

La speculazione secondo cui la FIA potrebbe aver scelto di percorrere una strada diversa sul fronte dei giochi è stata alimentata dalla scelta di utilizzare la piattaforma Assetto Corsa Competizione per la sua componente Esport nel gioco in arrivo. Giochi di sport motoristiciSi svolge dentro e intorno al Circuito Paul Ricard dal 26 al 30 ottobre.

Parlando a un evento di lancio per Giochi di sport motoristici Al Gran Premio di Francia di sabato, la FIA ha chiarito che il rapporto con Gran Turismo non era ancora finito.

Parlando in esclusiva a Motorsport.com, Frederic Bertrand, Direttore della Formula E e della Divisione Sport Innovativi della FIA, ha spiegato che il consiglio ha concordato con il presidente di Gran Turismo Kazunori Yamauchi di sospendere le cose fino a quando la piattaforma GT7 non sarà più stabile.

Il lancio del gioco non è stato privo di problemi, poiché all’inizio ha dovuto affrontare una serie di scappatoie e problemi con l’esperienza online nelle lobby.

READ  Punto di discussione: quali giochi PS Plus gratuiti per luglio 2021 vuoi?

“Non è finita”, ha detto Bertrand, alla domanda sullo stato della partnership della FIA con Gran Turismo.

“Per Giochi di sport motoristiciLa difficoltà che abbiamo avuto in quel momento è stata che non erano necessariamente pronti a supportare l’evento live come volevamo, a causa di GT7 e tutto il resto.

“Quindi abbiamo concordato con loro che lavoreremo con Assetto Corsa per questo. È anche più facile per noi, perché è più aperto a molti paesi.

“Ma stiamo ancora lavorando con Gran Turismo su molti altri progetti. Quindi no, non è la fine. È solo un’accettazione dell’approccio non esclusivo e riteniamo che gli eSport debbano essere più aperti”.

“Questo è ciò che eravamo d’accordo con Kazunori-san. È stato approvato ed è stato fatto in un modo giapponese meraviglioso e gentile!”

Lewis Hamilton e Kazunori Yamauchi posano per una foto con i concorrenti prima della gara Pro-Am il 22 novembre 2019 a Monte Carlo, Monaco. (Photo by Jack Thomas – Gran Turismo / Gran Turismo via Getty Images)

Foto di: Gran Turismo via Getty Images

Bertrand ha affermato che la FIA prevede di inviare rappresentanti per giudicare i progressi della GT7 all’evento di Salisburgo del prossimo fine settimana con l’obiettivo di rinnovare la partnership nella fase iniziale del 2023 se il gioco ora sembra abbastanza in forma.

“Manderò i miei amici e se riteniamo che sia pronto, ci trasferiremo di nuovo”, ha detto, “e poi avremo un altro progetto all’inizio del primo trimestre del prossimo anno con Gran Turismo”.

Bertrand ha affermato che la decisione di mettere in pausa le cose con Gran Turismo è stata presa di comune accordo e Polyphony Studio ha rispettato accettando di dover migliorare il prodotto.

READ  Eve Online estenderà il suo terzo decennio con una guerra tra fazioni avanzate e archi narrativi ambiziosi

“In questo momento, è difficile”, ha detto, “ma sono stati molto onesti con noi, dicendoci che devono prima concentrarsi su questo”.

Quindi abbiamo detto: ‘Va bene, rendiamolo facile. “Ci serve comunque qualcosa Giochi di sport motoristici, quindi abbiamo detto che abbiamo un’opzione alternativa. Continueremo con questo. Quindi continuiamo ad andare avanti con lo sviluppo per il 2023 con qualcosa al livello che tutti ci aspettiamo”.

La FIA guarda al sistema di ranking mondiale

Bertrand ha anche rivelato che l’ambizione a lungo termine della FIA per il suo coinvolgimento negli eSport era quella di creare un sistema di classifica globale che coprisse tutti i principali giochi di corse sim.

“Abbiamo deciso di andare a un numero specifico di eventi in cui metteremo il logo FIA, e se possibile [have arrangements] Come abbiamo fatto l’anno scorso con le Virtual Olympics Series, vedremo come lavorare ulteriormente con loro su questo concetto.

“Ma stiamo pensando di più alla creazione di un sistema di rating. Quello che vogliamo è averlo. ” [something like] ATP, tradotto in Esport motorsport.

“Vorremmo essere quelli che fanno la classifica mondiale. In modo che i piloti sappiano a che livello sono nel mondo e quale livello sono nella loro regione e nel loro paese.

È una lunga discussione. Potete immaginare quante persone dobbiamo convincere che possiamo portare qualcosa!

“Per noi, sentiamo di avere ancora da vincere per portare tutti sotto il tetto della FIA con questo sistema di classificazione. Quindi questo è l’obiettivo ora”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.