La famiglia dell’eroe di “Hotel Rwanda” Paul Russabagina fa causa per 400 milioni di dollari per accuse di rapimento e tortura | notizie dal mondo

La famiglia di un ex direttore d’albergo ritratto come l’eroe nel film hollywoodiano del 1994 sul genocidio in Ruanda ha intentato una causa da 400 milioni di dollari per accuse di rapimento e tortura.

Interpretato dall’attore americano Don Cheadle nel film candidato all’Oscar Hotel Rwanda, Paul Russabjina è accreditato di aver salvato centinaia di tutsi dall’omicidio.

Le uccisioni si conclusero quando i ribelli tutsi, guidati dall’attuale presidente Paul Kagame, presero il controllo e spostarono più di due milioni di hutu.

L’anno scorso, il 67enne ha ricevuto a Condannato a 25 anni di reclusione per terrorismo Dopo un processo, i suoi sostenitori hanno affermato che era pieno di irregolarità.

Nella loro causa, la sua famiglia ha affermato che il governo ruandese ha usato “agenti per ingannarlo” per farlo tornare in Ruanda dagli Stati Uniti, dove viveva in esilio.

La causa – vista da Sky News – affermava che le forze di sicurezza del presidente Kagame “lo hanno rapito con la forza, lo hanno torturato e costretto a una detenzione illegale”.

Rsapagina è noto come un importante critico del presidente Kagame, che secondo la sua famiglia era il motivo della sua “caccia, molestie ed eventuale rapimento”.

La causa, che è stata depositata presso il tribunale di Washington il 22 febbraio, include i nomi del governo ruandese, il presidente Paul Kagame e altre figure tra cui un ex ministro della giustizia e capo dell’intelligence.

foto:
Rsapagina è stato condannato a 25 anni di carcere per terrorismo

Chiede un risarcimento di almeno $ 400 milioni (£ 307,2 milioni) oltre a danni punitivi.

La famiglia e gli avvocati di Rospagina terranno una conferenza stampa mercoledì, quando dovrebbero essere annunciati maggiori dettagli sulla causa.

READ  Joe Biden IGNORES Brexit nel discorso di Monaco e colloqui sui rapporti con l'Unione europea Mondo | notizia

Il governo del Ruanda non ha commentato pubblicamente queste accuse.

Raspagina ha ricevuto numerosi premi per il suo lavoro, tra cui la Medaglia presidenziale per la libertà degli Stati Uniti da George Bush nel 2005.

Il presidente degli Stati Uniti Bush consegna la Medaglia presidenziale della libertà a Rosabagina a Washington
foto:
Il presidente degli Stati Uniti Bush ha consegnato a Rosabagina la Presidential Medal of Freedom nel 2005

A settembre è stato condannato per coinvolgimento con un gruppo ribelle accusato di attentati mortali con armi da fuoco, granate e incendi dolosi in Ruanda nel 2018 e nel 2019.

La Corte d’Appello ruandese ha confermato la sua sentenza all’inizio di questo mese, una sentenza che la sua famiglia ha descritto come una condanna a morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.