La determinazione occidentale sarà messa alla prova poiché le figure chiave negli Stati Uniti e nell’Unione Europea vogliono che l’Ucraina ceda il suo territorio alla Russia e faccia la pace

Il quotidiano ha scritto che, nonostante gli impressionanti successi dell’Ucraina intorno a Kiev e Kharkiv, “la decisiva vittoria militare dell’Ucraina sulla Russia, in cui l’Ucraina riconquista tutti i territori occupati dalla Russia dal 2014, non è un obiettivo realistico”.

Alla fine, ha detto: “Saranno i leader ucraini a dover prendere le dolorose decisioni regionali che qualsiasi accordo richiede”.

I funzionari di Kiev hanno reagito con rabbia palpabile.

Le argomentazioni dell’editoriale riflettono il dibattito che imperversava negli ambienti di politica estera di Washington prima della guerra.

Dopodiché, la maggior parte degli esperti pensava che l’Ucraina avrebbe sicuramente perso anche con l’assistenza militare occidentale.

Pertanto, forzare una soluzione diplomatica che salvi vite umane sarebbe meglio che rischiare uno scontro militare statunitense con la Russia, anche se ciò significa Spingendo gli ucraini ad accettare concessioni sgradevoli Alcuni hanno discusso degli accordi di pace di Minsk in stallo.

Era una vista attraente a Washington.

Ora sembra che Joe Biden abbia messo il suo peso dietro l’obiettivo precedentemente inimmaginabile della vittoria ucraina: pagare enormi fatture di aiuti finanziari e dare il via libera ad armi sempre più potenti.

È un obiettivo sostenuto da alleati tra cui Gran Bretagna e Polonia.

READ  How climbers reached the K2 summit in winter for the first time

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.