La coppia Fairborn condivide la loro passione per l’avventura attraverso un blog di viaggio

D: Cosa ha spinto quest’ultima avventura?

Michele – Dopo aver visto il film Molto rumore per nulla, abbiamo deciso di andare in Toscana per la nostra luna di miele, ma a causa degli orari, la luna di miele è avvenuta durante le vacanze di Natale, che non è il momento per una luna di miele nella fredda e triste Toscana. Avanti veloce fino al 2022, abbiamo raggiunto i 50 quest’anno, volevamo fare qualcosa di epico e allo stesso tempo celebrare il nostro 15° anniversario, quindi l’Italia si è subito assunta il rischio.

Brian – Avevamo sentito parlare di Francegina (VF) durante altri pellegrinaggi e l’idea di esplorare l’Italia a piedi era allettante per entrambi. Potremmo essere un po’ troppo vecchi per i viaggiatori zaino in spalla in tutta Italia, ma perché no?

D: Perché è stato importante per te fare questo viaggio?

Brian Molte persone vanno in pellegrinaggio per scopi spirituali, ma non devi essere cattolico o religioso per percorrere il Cammino o il VF.

Michele Una lunga passeggiata fa bene all’anima e alla salute della nostra relazione. Allontanarsi dal trambusto della vita riporta una scintilla nella nostra anima che nient’altro può fare. Trovo che siamo più in contatto gli uni con gli altri, più creativi nel nostro lavoro e torniamo a casa in un modo che non può accadere in una tipica vacanza. Per non parlare di chi non ama la pasta?

“Office” di Brian la sera per il montaggio di un video ad Arnad, Italia – Contribute

“Office” di Brian la sera per il montaggio di un video ad Arnad, Italia – Contribute

D: Che tipo di reazioni hai quando le persone vengono a conoscenza del tuo volo?

Michele – Le persone che ci conoscono, ma già pensano che siamo un po’ matti, non sono sorprese. Alcune persone pensano che stiamo cercando di “superare” un’avventura dopo l’altra, ma non è così. Ci sforziamo per la diversità nelle nostre vite e spingiamo comodamente i confini di ciò che facciamo. Molti spesso si chiedono come abbiamo tempo. Siamo grati di avere orari di lavoro simili e nidi vuoti in modo da poter portare questo tempo insieme.

READ  Devi guardare il film di fantascienza più incredibile su HBO Max al più presto

Brian – Qui in Italia abbiamo più di qualche “Mamma Mias!” Dalla gente del posto che ha sentito che stavamo camminando verso Roma. Un numero sorprendente di persone qui non ha idea che questo percorso attraversi la loro città. Molti europei camminano una o due settimane alla volta e completano la VF per molti anni, non un solo lungo viaggio come facciamo noi.

Esplorare15 eventi da provare a Dayton questo fine settimana

S: Come si confronta questo con il tuo primo pellegrinaggio? Quali lezioni hai imparato?

Brian – L’arrampicata in cima al Passo del Gran San Bernardo nelle Alpi è stata forse la più grande escursione che abbiamo mai realizzato. E poi tornare giù nel corso di due giorni è stato anche molto duro per il corpo. Guardando al futuro, camminando per la Toscana, ogni giorno abbiamo enormi dislivelli anche tra dolci colline non così alte. Abbiamo diversi giorni in cui scaliamo oltre 3000 piedi. Abbiamo ancora grandi sfide davanti a noi.

Michele Mentalmente, è più facile perché sappiamo cosa aspettarci. Più viaggiamo all’estero, meno ci sentiamo stanchi. Fisicamente, è la camminata più dura che abbiamo fatto finora. Un’altra sfida è la distanza tra i villaggi dove abbiamo alloggi. Abbiamo diversi giorni che richiedono di camminare per più di 15 miglia, dove arrivano gli autobus e i treni. Abbiamo in programma di percorrere la maggior parte di ogni tappa e utilizzare i mezzi pubblici secondo necessità. Questa è una delle cose che abbiamo imparato dai nostri viaggi precedenti. Sì, è un pellegrinaggio, ma è anche una vacanza. Vogliamo divertirci a camminare ma essere realistici su ciò che il nostro corpo può gestire giorno dopo giorno.

D: Qual è stata la parte più gratificante di questa esperienza?

Brian – Mangiare cibo! Adoro esplorare i cibi locali di ogni zona e persino della città. Stasera ho cenato con una prelibatezza locale: le rane. Pizza, pasta, risotto, polenta, la lista potrebbe continuare all’infinito. Mi piace anche esplorare la cultura e la storia locale. Vedere queste meravigliose chiese e opere d’arte è incredibile.

Michele Oltre a fare un ottimo allenamento ogni giorno? Ci immergiamo nella cultura italiana. Non siamo solo turisti. Girovaghiamo attraverso piccoli villaggi che la maggior parte dei turisti potrebbe trascurare. Mangiamo nei ristoranti e dormiamo in alloggi che appartengono alla stessa famiglia da quattro o più generazioni. Ci impegniamo e interagiamo con la gente del posto in un modo unico che i turisti regolari non sperimentano mai.

EsplorareDairy Queen, Dunkin’ e Popeyes sono diretti a Xenia

D: Qual è l’aspetto più impegnativo?

Michele – È più di una lunga passeggiata. Portiamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno per 10 settimane sulla schiena, ad eccezione della tenda e dell’attrezzatura da cucina. Questo significa che ho due set da indossare per tutta l’estate. La nostra routine quotidiana consiste nel camminare, mangiare, camminare, lavare i vestiti a mano, spesso in una piccola vasca, mangiare, dormire e ripetere. Può diventare monotono, ma le opinioni lo compensano. La mia valigia pesa circa 18 libbre e la valigia di Brian è di circa 20 libbre senza acqua. Questa è un’altra parte interessante dei pellegrinaggi in Europa: ogni notte abbiamo una doccia, cibo fatto in casa e un letto in cui dormire. La nostra attrezzatura pesa molto meno di un tipico zaino in spalla e apprezziamo questo lusso.

READ  All'interno della casa di un interior designer in pensione, scambia una casa di 10 stanze con un appartamento con una camera da letto

Brian La lingua può essere una vera barriera. Abbiamo iniziato in Svizzera, dove la maggior parte delle persone parla francese, e una settimana dopo eravamo in Italia a cercare di usare l’italiano. Imparo la lingua abbastanza velocemente, ma è comunque complicato. Mostrare le persone del posto che stai provando fa molto e di solito aiutano o addirittura correggono delicatamente le pronunce. Anche le sciarade possono essere utili. È umiliante che la maggior parte delle persone in Europa parli due o tre lingue mentre alcuni giorni trovo difficile impararne una.

D: Quanto è importante mantenere le persone aggiornate sulla tua esperienza attraverso le piattaforme di social media?

Brian – Abbiamo avviato il nostro canale YouTube in modo che i nostri amici e la nostra famiglia potessero aggiornarsi e seguire i nostri viaggi, ma è diventato una rete più ampia di amici che vogliono “fare un’avventura” con noi. Siamo onorati che a qualcuno importi anche delle cose pazze che facciamo, per non parlare di prendersi il tempo per guardare e leggere le nostre esperienze.

Michele Come educatori, sappiamo che molti dei nostri studenti guardano i nostri viaggi e siamo sfidati a ispirarli a viaggiare per il mondo. Vogliamo che i viaggi siano accessibili a chiunque. Speriamo che dopo aver visto i nostri video su YouTube, nostra nipote e chiunque altro guardi diranno: “Voglio farlo anche io!”

visitare www.cruisinwiththecolemans.com Per continuare l’avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.