La copertura internazionale positiva della vittoria di rugby della Georgia sull’Italia ha mostrato un impatto economico

La copertura internazionale della storica vittoria della nazionale di rugby della Georgia sull’Italia questo mese ha avuto un impatto economico positivo sul Paese, ha affermato l’uomo d’affari, autore e analista televisivo Mark Heinz Daniel, in un’intervista pubblicata mercoledì dalla Georgian Rugby Company.

Daniel ha assistito alla partita il 10 luglio nella città georgiana di Batumi, sul Mar Nero, la partita è stata la prima vittoria della Georgia sulla squadra di livello 1, dove Lilos ha sconfitto i loro coetanei con un punteggio di 28:19.

L’unione di rugby georgiana ha pubblicato un’intervista con Daniel, che ha parlato dell’impatto economico che il rugby georgiano può portare al paese.

La copertura internazionale positiva della vittoria sull’Italia ha già avuto un impatto economico, ha detto Daniell, osservando che l’interesse per la Georgia è aumentato e più persone vogliono visitare la città portuale georgiana.

La stampa britannica, ad esempio, ha descritto la Georgia come un degno candidato per entrare a far parte del Sei Nazioni, suscitando intrighi nel mondo del rugby su un piccolo paese con un grande potenziale sportivo”, ha detto Daniel a Rugby.ge.

Foto: Federazione georgiana di rugby

Daniel si è anche concentrato sull’infrastruttura di allenamento della Georgia, descrivendola come “davvero di livello mondiale”, che è attraente per le squadre straniere condurre sessioni di allenamento fuori casa. Ha affermato che gli investimenti nelle infrastrutture hanno “davvero messo la Georgia sulla mappa del rugby mondiale” e, di conseguenza, il rugby georgiano genererà entrate non solo dalla vendita di biglietti, ma anche dall’affitto di infrastrutture, dalla vendita di biglietti aerei e dalle prenotazioni alberghiere.

READ  Adatto per primavera, estate o autunno

In un’intervista, Daniel ha anche parlato del rugby come argomento di interesse per le famiglie reali e del punto di vista della Georgia in quella direzione.

È risaputo che c’è un grande interesse e un coinvolgimento diretto delle famiglie reali nel rugby, che accresce ancora di più l’interesse per questo sport. Il rugby è parte integrante delle università e dei college di Oxford, Cambridge ed Eton, dove l’aristocrazia viene educata e l’amore per lo sport viene tramandato di generazione in generazione. Volti aristocratici famosi non solo assistono alle partite di rugby, ma partecipano anche a questo sport, che aumenta la magia del rugby e gli aggiunge una sorta di brillantezza. Sto valutando la possibilità di sviluppare questa linea anche in Georgia.

Alla fine dell’intervista, Daniel ha affermato di aver già ottenuto la cittadinanza georgiana e di voler investire nel Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.